Stop alla patente di guida per chi è affetto da apnee notturne

Sindrome_apnea_notturna

I disturbi del sonno causati da anomalie respiratorie sono un problema spesso e volentieri sottovalutato, soprattutto a causa del fatto che la maggior parte delle persone è affetta dal problema senza saperlo, ma si tratta in realtà di una questione importante che può avere effetti consistenti sulla vita delle persone.

Ecco quindi che l’Italia ha deciso di adeguarsi alle direttive europee adottate per contrastare i problemi derivanti dall’OSAS (Sindrome da apnea notturna ostruttiva), e per farlo ha emanato un decreto, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, che potrà impedire di ottenere la patente di guida a nopatentati e persone che devono ottenere il rinnovo.

La sindrome da apnea nottura ostruttiva è un problema importante derivato da anomalie del sonno che portano all’assenza di respiro per pochi secondi che portano la persona affetta dal problema a svegliarsi e addormentarsi più volte durante la notte, e portando quindi ad una sonnolenza diurna.

Secondo una ricerca condotta da un team guidato dal neurologo Sergio Garbarino, ha rivelato che ogni anno sono almeno 17300 gli incidenti stradali causati dall’Osas, con importanti costi sociali e sanitari.

Il decreto, quindi, impone che, prima di poter ottenere la patente di guida, i cittadini si sottopongano ai necessari controlli per escludere di essere affetto da apnee notturne ostruttive, sottoponendosi alle necessarie cure nel caso in cui venga diagnosticato il problema.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: