Ecuador: 5 ragioni per visitarlo

ecuadorUna terra di montagne, foresta pluviale e natura selvaggia che non si trovano da nessun’altra parte sulla Terra, ecco i cinque principali motivi per prenotare oggi la tua avventura in Ecuador.
Non si tratta solo delle Galápagos. L’Ecuador ha vissuto una rinascita negli ultimi anni, con la sua vivace capitale Quito che attira visitatori da tutto il mondo per assaggiare la sua cucina raffinata ed ammirare la squisita architettura coloniale.

Poi ci sono i pittoreschi villaggi andini dove mercati colorati si contrappongono a paesaggi sconcertanti, vulcanici e, naturalmente, all’Amazzonia.

Nella più grande foresta pluviale del pianeta l’avventura inizia davvero, eppure il tessuto culturale del paese continua a diventare più ricco, con antiche tribù ancora fiorenti nella giungla.

Come se tutto ciò non fosse abbastanza, ci sono le già citate Galápagos: un’esperienza selvaggia irripetibile.

Se hai bisogno di una scusa per visitare l’Ecuador, ecco cinque motivi per cui dovresti visitare questa straordinaria nazione sudamericana.

1. Città vecchia di Quito

ecuador

Nel cuore di Quito si trova la Città Vecchia, dichiarata Patrimonio dell’Umanità.

È un mix accattivante di architettura coloniale spagnola, chiese imponenti e piazze animate che riuniscono le molte culture del paese, dal meticcio europeo agli amerindi.

Al centro di tutto è la Iglesia de la Compañía de Jesús, uno dei migliori esempi di architettura barocca nel mondo.

2. Nariz del Diablo

ecuador

Il naso del diavolo (Nariz del Diablo) è un viaggio in treno come nessun altro.

Quando lo sforzo per collegare l’isola di Quito con gli altopiani alla città costiera di Guayaquil iniziò a cavallo del XIX secolo, incontrarono una parete rocciosa alta 800 metri. La soluzione era una linea a zigzag che consente al treno di salire rapidamente sulla scogliera. Il risultato è un viaggio da brivido in un viaggio attraverso le vette drammatiche delle Ande.

3. Le Galápagos

ecuador

Le isole Galápagos dovrebbero essere sull’itinerario di ogni appassionato di fauna selvatica.

Situato a 1000 chilometri dalla costa ecuadoriana, questo paradiso naturale ospita molte specie endemiche, dalla tartaruga gigante dall’aspetto preistorico alla colorata Iguana marina che ama nuotare al fianco della popolazione delle foche delle isole.

Erano creature bizzarre come questa che permisero a Charles Darwin di inventare la sua teoria dell’evoluzione quando arrivò nel 1835.

Se sei in Ecuador, questo Sito Patrimonio dell’Umanità è solo una corsa in barca.

4. Mercato di Otavalo

ecuador

Circondato da alte vette andine, Otavalo è una città amerindia in gran parte indigena rinomata per i suoi tessuti intrecciati.

Nel suo famoso mercato, che si svolge ogni sabato, oltre un terzo di Otavalo è dedicato alle bancarelle dove è possibile raccogliere tappeti colorati, poncho e cappelli e assaggiare il cibo locale.

5. Parco nazionale Yasuni

ecuador

In Ecuador ci si trova a breve distanza dalla foresta pluviale amazzonica incontaminata, e il Parco nazionale Yasuni comprende una delle parti biologicamente più diverse del pianeta, con milioni di specie di uccelli, anfibi, insetti e mammiferi.

Inoltre, è sede di molte tribù, alcune delle quali devono ancora essere contattate.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: