Un’app, da Google, per calcolare le calorie nel cibo attraverso le foto

Google_app_calorie

Sono molte le persone che attraverso social network come Instagram, dedicato principalmente alla condivisione di foto e video, sono solite catturare e condividere scatti di ciò che stanno per mangiare, una moda che molto presto potrebbe rivelarsi utile per tenere sotto controllo le calorie immesse nel proprio corpo.

Secondo recenti rivelazioni di Kevin Murphy di Google, il colosso di Mountain View starebbe infatti lavorando ad una nuova e complessa applicazione in grado di calcolare le calorie contenute negli alimenti attraverso le foto.

Im2Calories, questo il nome del progetto, è stato svelato in occasione del Rework Deep Learning Summit di Boston, e vede alla guida il team DeepMind che Google ha acquisito nel 2014 per circa 400 milioni di dollari.

Questo strumento, sfruttando dei complessi algoritmi, sarebbe in grado di riconoscere il cibo mostrato in una foto, calcolandone anche le dimensioni, per offrire una stima realistica delle calorie contenute all’interno, per dare una mano alle persone che vogliono mantenersi in forma prestando attenzione a ciò che mangiano.

Im2Calories, viene descritto dallo stesso Murphy come una sorta di diario alimentare che riesce a riconoscere automaticamente i cibi, calcolandone la dimensione e offrendo una stima delle calorie. In caso di errori, tuttavia, gli utenti dovrebbero essere in grado di utilizzare l’apposito menù per inserire dati manualmente e correggere eventuali imprecisioni.

Per adesso, tuttavia, non è dato sapere quando questa tecnologia verrà resa disponibile al grande pubblico, tanto più se si considera che, essendo un progetto in fase di sviluppo, potrebbe essere necessario del tempo.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: