Svolta nel mondo della musica indipendente: arriva Spotify for Artists

Importanti novità per il mondo della musica indipendente. Spotify ha annunciato sul blog ufficiale della piattaforma che agli artisti indipendenti sarà permesso di caricare la propria musica gratuitamente. Post che recita: “Negli ultimi mesi abbiamo testato uno strumento di caricamento all’interno di Spotify per artisti, perché crediamo che ottenere nuova musica per i tuoi fan dovrebbe essere semplice. A partire da oggi invitiamo altri artisti a partecipare”.

Il servizio funziona nella seguente maniera: sarà possibile inviare la musica direttamente a Spotify e pianificare la giornata di rilascio più adatta per i brani che l’artista o il gruppo ha deciso di inviare. Un’anteprima dei brani permetterà di vedere il modo in cui le cose appariranno agli ascoltatori. Anche dopo che la musica sarà pubblicata, gli artisti avranno il pieno controllo dei metadati. Il servizio è gratuito per tutti gli artisti e ad essi non sono addebitate commissioni, indipendentemente dalla frequenza con cui si pubblica la musica. E allo stesso tempo, essi riceveranno un pagamento dopo che i loro fan ascolteranno i brani caricati su Spotify.

 

Al momento, caricare Spotify for Artists (la versione di Spotify che prevede la funzione succitata) è possibile solo su invito a poche centinaia di artisti indipendenti con sede negli Stati Uniti (la piattaforma ha lavorato con un gruppo di artisti indipendenti della scena statunitense tra cui la rapper Noname, i dj e producers Michael Brun e Hot Shade e l’artista R’n’B VIAA) per capire quali fossero le loro esigenze a livello discografico), ma la platea in futuro sarà allargata anche ad altre nazioni, tra cui l’Italia. Spotify for Artists è una grande occasione per gli artisti emergenti di ogni zona del mondo nel far conoscere le loro nuove creazioni a un pubblico sconosciuto, appartenente ad ogni generazione, in maniera gratuita e che favorisce, grazie alle ricompense che gli artisti ottengono ad ogni ascolto dei loro brani, l’evolversi dei loro progetti discografici futuri.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: