Samsung: l’atteso smartphone pieghevole (Galaxy X) potrebbe arrivare prima del previsto

Se inizialmente l’ipotesi era solo frutto di indiscrezioni trapelate sul web da svariate fonti, da tempo è noto che alcuni dei principali produttori di smartphone stanno lavorando ad un prodotto diverso dai soliti modelli visti fino ad ora sul mercato. Stiamo parlando di uno smartphone pieghevole, una novità in termini di design applicata ai telefoni intelligenti di cui si parla già da molti anni, con un debutto sul mercato più vicino di quanto si possa pensare.

Samsung Electronics ha da tempo confermato ufficialmente di essere al lavoro su questo progetto, e la presentazione del fantomatico Galaxy X, questo il nome con cui il terminale viene identificato dalle indiscrezioni, potrebbe essere più vicino di quanto ipotizzato in precedenza. Tanto da spingere Samsung a svelare questo nuovo dispositivo già prima della conclusione del 2018.

In questo caso tuttavia non si tratta di informazioni provenienti da fonti anonime, ma di una conferma ufficiale. A parlarne è stato D.J. Koh in persona, Presidente della divisione Mobile di Samsung, intervistato da CNBC. Secondo Koh il processo di sviluppo dello smartphone pieghevole è ormai concluso e il lancio è vicino. La presentazione del terminale, addirittura, potrebbe avvenire nel corso della prossima Samsung Developer Conference, che si terrà a San Francisco nel mese di novembre.

Senza dubbio la progettazione del primo smartphone pieghevole di Samsung ha richiesto molto tempo, e questo secondo il capo di Samsung Mobile deriva dal fatto che realizzare un dispositivo pieghevole è risultato piuttosto complicato, ma il progetto è stato realizzato anche seguendo le richieste e i feedback dei consumatori attraverso appositi sondaggi.

Nessuna conferma, al momento, sul nome ufficiale del dispositivo, identificato dalle indiscrezioni come Galaxy X. In compenso è trapelato qualche dettaglio sul design del terminale. A quanto pare non sarà come i classici cellulari a conchiglia dotati di un meccanismo che separa le due parti del telefono. Lo smartphone pieghevole, invece, sarà dotato di uno speciale display flessibile, in grado di piegarsi e chiudersi come un portafoglio. Il terminale dovrebbe poter essere usato quando è chiuso come un normale smartphone, e consentire all’occorrenza di essere aperto, ampliando le dimensioni dello schermo diventando simile ad un tablet. Resta da capire, al momento del lancio, quali saranno le particolari funzioni offerte agli utenti e, soprattutto, il prezzo di vendita.

Samsung, come detto, vuole essere il primo produttore a lanciare sul mercato uno smartphone pieghevole, ma di certo non è l’unico. Negli  ultimi mesi varie indiscrezioni hanno confermato l’interesse di Huawei nel realizzare un prodotto simile, con l’obiettivo persino di anticipare il colosso sudcoreano.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: