Samsung Galaxy S8 e S8+: l’Infinity Display è bello, ma molto fragile

La presentazione dei nuovi smartphone top di gamma Galaxy S8 e Galaxy S8+ da parte di Samsung è stata anticipata da molte indiscrezioni, ma è stato il 29 marzo scorso che il produttore sudcoreano ha aperto il sipario sulla nuova generazione di smartphone di punta, composta da due modelli che hanno l’ambizione di ottenere risultati migliori rispetto ai passati modelli, implementando moltissime novità soprattutto sul fronte del design che si caratterizza per l’aspetto senza cornici per dare maggiore spazio al display.

I Galaxy S8 e S8+ hanno ricevuto recensioni positive dalla critica internazionale, e già in fase di prenotazione hanno registrato i primi risultati promettenti che lasciano ben sperare per i prossimi mesi. Uno degli elementi su cui Samsung ha voluto puntare per pubblicizzare i nuovi smartphone è proprio il particolare display integrato, chiamato Infinity Display, che copre quasi completamente il pannello frontale. Ma è proprio in uno dei punti di forza del Galaxy S8 che si nasconde quello che può essere definito il più grande difetto della nuova generazione di Galaxy S, la fragilità.

Come sempre accade al lancio di un nuovo smartphone sul mercato, soprattutto quando si parla di un prodotto atteso da milioni di consumatori, al debutto nei negozi il web si popola di filmati che mettono alla prova la resistenza dei dispositivi, attraverso video che ne mettono seriamente alla prova la resistenza ad ogni genere di “tortura”. Con i Galaxy S8 e Galaxy S8+ è accaduto lo stesso, ma purtroppo i test hanno messo in evidenza uno dei più grandi difetti dei nuovi smartphone targati Samsung, riscontrabile nella fragilità del display.

La società SquareTrade ha deciso di mettere alla prova la resistenza dei Galaxy S8 e S8+ mostrando i risultati in un interessante video. Nel filmato l’azienda usa un sistema che simula una caduta a terra da un’altezza di circa 1.80 metri. Purtroppo i risultati evidenziano lesioni al display di entrambi i terminali già alla prima caduta sia nella parte frontale che posteriore, evidenziando l’effettiva fragilità dei pannelli nonostante siano protetti dal Corning Gorilla Glass 5.

L’unica nota positiva, secondo SquareTrade, riguarda tuttavia i costi necessari per la sostituzione del display, inferiori rispetto a quelli di Galaxy S7 e S7 Edge. Se la sostituzione dei display degli S7 richiedeva una spesa di circa $300, con la nuova generazione la spesa è scesa a $200, permettendo così di risparmiare. In ogni caso il miglior consiglio da seguire, per evitare spese ulteriori, è di proteggere Galaxy S8 e S8+ con le apposite cover protettive presenti sul mercato.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: