Samsung Galaxy Note 7 “ricondizionato” si chiamerà Galaxy Note FE

Il lancio sul mercato del Galaxy Note 7 di Samsung, pur essendo uno dei prodotti tecnologici più attesi del 2016 da parte di milioni di consumatori, per Samsung si è trasformato in un incubo che ha aperto una delle pagine più difficili nella storia recente del colosso sudcoreano, costringendo la società a ritirare dal mercato per ben due volte milioni di terminali e bloccare la produzione a causa di un difetto alla batteria che metteva a rischio la sicurezza delle persone, con decine di casi di dispositivi che improvvisamente hanno preso fuoco.

Quel capitolo sembra ormai archiviato, tanto più che da meno di un mese Samsung ha aperto il sipario sui nuovi Galaxy S8  e Galaxy S8+, che già hanno venduto oltre 5 milioni di unità a livello globale. Ma si fanno sempre più insistenti le voci di corridoio che vedrebbero Samsung intenzionata a commercializzare i modelli ricondizionati di Galaxy Note 7, ed è in merito a questa ipotesi che arrivano nuove conferme che rivelano come Samsung stia pensando addirittura ad un nuovo nome. La nuova versione del dispositivo dovrebbe chiamarsi Galaxy Note FE.

Le informazioni arrivano dal portale ET News e citano varie fonti interne ad aziende di telecomunicazioni. La versione ricondizionata del Galaxy Note 7 dovrebbe essere identificata con le lettere FE che starebbero per “Fandom Edition”, una versione del phablet destinata principalmente ai fans della linea di prodotti Samsung identificata in questo modo per mettere da parte il riferimento al fatto che si tratti di un dispositivo, appunto, ricondizionato.

Riguardo alle caratteristiche, il Galaxy Note 7 FE dovrebbe essere in tutto e per tutto identico al modello originale, mantenendo quindi il medesimo design e le specifiche tecniche interne, differenziandosi solo per la batteria che da 3500mAh passerà a 3200mAh, una scelta fatta per allontanare i problemi vissuti dal modello originale. Allo stesso modo, Samsung dovrebbe anche tagliare il prezzo di vendita, ma su questo punto le indiscrezioni delle ultime settimane hanno fatto ipotesi piuttosto variegate che ipotizzano una riduzione del 30% o addirittura del 50%.

Riguardo al periodo di uscita, di parla del mese di giugno, mentre sui paesi in cui il Galaxy Note 7 FE verrà commercializzato si sa ancora poco. Le stesse fonti rivelano che il phablet sarà distribuito sicuramente a partire dalla Corea del Sud con almeno 300.000 unità disponibili al lancio, ma non si esclude che Samsung possa decidere di lanciare delle unità anche in altri territori, e chissà che il phablet non possa raggiungere anche l’Europa. Per scoprire se quanto appena detto accadrà, resta solo da attendere futuri aggiornamenti.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: