OUTDOOR in piena sicurezza anche dove i cellulari non prendono con Garmin

GPSMAP 66i Lifestyle Photography

La montagna è sempre più una meta apprezzata e ricercata. Dallo sci alpino, all’escursionismo con ciaspole fino allo scialpinismo, sono infinite le possibilità offerte agli amanti delle attività outdoor sulla neve. È molto importante però, soprattutto quando si ha poca esperienza, non sottovalutare i potenziali pericoli che la neve d’alta quota può presentare. Per rispondere al bisogno di rimanere in contatto con qualcuno ovunque ci si trovi, Garmin offre a tutti gli amanti della montagna la tecnologia satellitare inReach®, in grado di assicurare, anche dove non è presente copertura telefonica, la possibilità di condividere posizione, messaggi e richieste di aiuto qualora ce ne fosse bisogno. Due prodotti sono diventati in poco tempo dei must have della gamma: Garmin inReach® Mini e Garmin GPSMAP® 66i, portatili GPS che, grazie al sistema satellitare di telecomunicazioni Iridium®, garantiscono di poter trasmettere spostamenti e messaggi da qualsiasi luogo.

Hashtag di riferimento: #GarminItaly

L’arrivo della stagione invernale fa prevedere un vero e proprio boom delle presenze in montagna, meta sempre più ambita per weeekend e ferie fuori dalla città. Sono molte le attività outdoor offerte dalle alte quote, un ventaglio di discipline rivolte sia agli sportivi più preparati sia a semplici appassionati: che si tratti di entusiasmanti discese sugli sci, di trekking verso cime incontaminate o di passeggiate sulla neve con le ciaspole, la montagna sarà protagonista del prossimo inverno.

L’ambiente alpino è capace di regalare straordinarie emozioni, ma allo stesso tempo richiede rispetto di precise regole comportamentali, perché la montagna può anche riservare sgradite sorprese: un cambio repentino del meteo, un improvviso calo della visibilità o ancora una più banale perdita dell’orientamento, rischiano di trasformare una giornata di divertimento in una situazione sgradevole. Tutti noi, in caso di necessità, facciamo affidamento al nostro cellulare, diventato ormai molto di più che un semplice telefono. La montagna però non è il luogo ideale per questo dispositivo; le zone montane infatti non garantiscono sempre la copertura telefonica (compresa la trasmissione dati): non è pertanto ovvia come in città la possibilità di mettersi in contatto con familiari e soccorsi.

La sicurezza è un fattore da cui davvero non si può prescindere. Ed è da qui che nasce la tecnologia Garmin inReach®, che permette di comunicare sempre, anche dove il nostro telefono cellulare non può farlo.

Cosa fare se il cellulare in montagna non prende?

Che ci si trovi sulle colline dietro casa o in una spedizione himalayana, soprattutto in caso di emergenza, la comunicazione è indispensabile. Per questo motivo Garmin ha messo a punto una soluzione innovativa, semplice e funzionale, in grado di assicurare sempre e ovunque assistenza. Si tratta della tecnologia inReach® che, appoggiandosi alla costellazione satellitare Iridium®, è in grado di supportare l’invio di messaggi di richiesta di soccorso anche quando non si ha copertura telefonica. I device Garmin che integrano il sistema inReach® consentono di comunicare la propria posizione geolocalizzata non solo con messaggi di testo ma anche condividendo il link del portale inReach® MapShare. Ma è in caso di emergenza che la tecnologia inReach® diventa veramente fondamentale: premendo il tasto SOS dedicato, la richiesta viene inviata a Garmin IERCC (Garmin International Emergency Response Coordination Center), il centro internazionale di gestione emergenze attivo a livello globale 24 ore su 24, che fornisce supporto in caso di bisogno attivando immediatamente le procedure di assistenza e recupero. Un fattore importante risulta essere l’interazione con uno staff dedicato di Garmin IERCC, potendo contare su informazioni di primo soccorso (qualora possibili) e aggiornamenti sullo stato del recupero: un vantaggio, a livello emotivo, che risulta essenziale per chiunque abbia subito un infortunio o un trauma.

Da semplici appassionati a professionisti dell’outdoor, Garmin inReach® si rivolge a tutti coloro che vivono l’ambiente naturale in tutte le sue forme, non solo per passione ma anche per lavoro. Tra gli strumenti che Garmin offre con la sua ampia gamma, troviamo inReach® Mini e il portatile GPSMAP® 66i. Rivolti a due target di utente diverso, a garanzia di una sicurezza outdoor a 360 gradi.

Comunicatore satellitare Garmin inReach® Mini: sicurezza a portata di mano, dalle semplici ciaspolate alle più impegnative uscite di scialpinismo

Garmin inReach® Mini è la soluzione compatta da soli 100gr che, tramite il sistema Iridium®, consente di avere una comunicazione in doppia direzione anche dove il cellulare non può funzionare. Leggerezza e praticità: le sue dimensioni lo rendono ideale per runner e biker ma anche per sci alpinisti e amanti del trekking sulla neve. Integra una batteria ricaricabile al litio dall’ampia autonomia: dalle 90 ore con invio del rilevamento del proprio percorso ogni 10 minuti, fino a un anno in modalità stand by.

Prezzo: 349,99 Euro, a cui si aggiunge la sottoscrizione di abbonamento per la trasmissione dei dati satellitari.

Portatile cartografico GARMIN GPSMAP® 66i: sempre in contatto, passo dopo passo, verso le vette incontaminate

Per gli escursionisti più esperti, o per chi desidera appoggiarsi alle funzioni di navigazione e orientamento presenti sui palmari Garmin, è disponibile GPSMAP® 66i: geolocalizzazione precisa e affidabile con i satelliti GPS/GLONASS/GALILEO e la condivisione di messaggi e posizione con la rete Iridium®. Altimetro barometrico, bussola elettronica e cartografia precaricata TopoActive Europe visibile su un ampio e chiaro display a colori da 3’’, per permettere di consultare nel dettaglio tutte le caratteristiche del territorio: linee di quota, arterie stradali, coste, fiumi, vette e i punti panoramici. Offre grandi potenzialità sull’utilizzo delle cartografie, consentendo l’implementazione di mappe con maggiore dettaglio, come nel caso di Trek Map Italia V6 PRO, la mappa topografica italiana prodotta da Garmin Italia, o come la cartografia BirdsEye™ scaricabile gratuitamente sul GPSMAP® 66i anche tramite connessione Wi-Fi®: un’esperienza di navigazione unica con immagini satellitari in alta risoluzione dei luoghi che si attraverseranno. Robusto, resistente agli urti e impermeabile, integra una batteria ricaricabile con un’autonomia fino a 35 ore, con tracciamento della posizione ogni 10 minuti, e fino a 200 ore in modalità “Expedition”, con intervalli di tracciamento ogni 30 minuti. Pianificazione di viaggi, archiviazione delle attività, salvataggio punti di interesse sono garantiti da GPSMAP® 66i e possono essere sincronizzati e archiviati anche sul proprio smartphone tramite app Garmin ExploreTM, oppure sul proprio pc con il software BasecampTM.

Prezzo: 599,99 Euro, a cui si aggiunge la sottoscrizione di abbonamento per la trasmissione dei dati satellitari.

Per informazioni: www.garmin.com/it-IT

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: