Mantenere in carica lo smartphone: Accessori “smart” nella vita quotidiana

Ciò che ormai è diventato indispensabile, nella frenetica giornata di ognuno di noi, è avere lo smartphone sempre pronto  e carico per messaggiare, navigare e anche per la funzione principale che è chiamare e rispondere. Ormai lo smartphone assume le diverse forme, quale  compagno di lavoro, con le tante APP, la posta, i sistemi di gestione conto corrente, i nuovi sistemi di pagamento. Tutto o quasi passa per lui. Con lo smartphone si fotografa, si registra, si ascolta la musica e si gioca. Per queste tante tantissime funzioni però è richiesta una carica, che molto spesso non è sufficiente per arrivare a fine giornata.

Alla mattina già si leggono le notizie su giornali e social-web, facebook, Instagram e magari si ascolta la musica preferita durante l’eventuale allenamento mattutino, o la più semplice rasatura… Insomma si arriva in macchina per recarsi al lavoro che la carica è al 75%. Si rende necessaria, dato anche  il collegamento bluetooth dell’auto, per le comunicazioni in auto, la connessione ad una presa per la ricarica. Può sembrare una cosa banale, ormai ce ne sono di tutti i tipi e invece, anche per questa semplice operazione è preferibile l’utilizzo (per gli smartphone più performanti ciò è previsto) l’uso dei una presa veloce ad alta erogazione di energia Qualcomm Quick Charge 3.0.

In auto abbiamo usufruito di un set di accessori che hanno svolto bene il loro lavoro Un caricatore – come accennato, che ha ricaricato in pochissimo tempo lo smartphone. Si tratta di un caricatore per auto con doppia presa: una Quick Charge 3.0 + porta AiPower Adaptive Charging con uscita 2.4A. Si tratta dell’AUKEY CC-T7 ( € 13,99), piccolo ma funzionale (e con due anni di garanzia).

Lo smartphone in auto non deve essere riposto sul sedile, oppure in punti – sulla plancia – dai quali può spostarsi o cadere. Molto spesso poi lo si può utilizzare come navigatore e deve  essere, per questo ben visibile. Nulla è meglio di un supporto stabile e senza rumori o  vibrazioni. Devono esserci elementi in gomma per trattenere e per la stabilità e la possibilità di muoverlo e posizionarlo, ora verticalmente, o orizzontalmente secondo le diverse esigenze. Con il prodotto Aukey HD-C4S , (al prezzo di € 10,99) si ha qualcosa dalle  plastiche  di buona qualità, ben lavorate, con un  buon  sistema di bloccaggio della ventosa. Quest’ultima è ricoperta da uno strato adesivo, che quasi si rigenera se si deve cambiare auto. In ogni caso sarebbe auspicabile, quando non lo si usa, rimettere la copertura da applicare  sulla membrana per evitare che la polvere intacchi la parte adesiva. Il braccio ha molte regolazioni e il bloccaggio è molto solido.

Insomma, ancora una volta possiamo affermare tranquillamente che la sicurezza, alla guida, può dipendere dai prodotti e dalle scelte che si operano in tal senso. Prodotti di qualità, garantiti e certificati, garantiscono che i nostri supporti funzionino sempre al meglio.  Per concludere, la “Carica” che è stato il filo conduttore di questo nostro discorrere odierno, deve poter proseguire anche fuori dell’auto. Se non si ha a disposizione una presa di corrente, può senz’altro essere utile un accumulatore aggiuntivo,  una “Powerbank“, come quella utilizzata da noi in questa prova. In circolazione ce ne sono tantissimi tipi, in formati e colorazioni molto allettanti. Il Modello: PB-XN10 (€ 23,99) garantisce, in un formato molto pratico, ben 10000 mAh. Le misure sono quelle di uno smartphone, con uno spessore appena superiore (12,4 x 7,5 x 1,5 cm): permette la ricarica di tutti i dispositivi presenti sul mercato, sia con presa micro-usb, che la nuova type-C. Le specifiche tecniche ci parlano di una Capacità: 10000 mAh / 37 Wh; Ingresso Micro-USB: 5 V 2 A; Ingresso / Uscita USB-C: 5 V 3 A;Uscita USB-A: 5 V 2,4 A Max, in un peso di 195 gr. Per un funzionamento migliore della batteria e velocità di carica USB maggiori, AiPower regolerà intelligentemente la potenza erogata in base alle necessità di carica di ogni  dispositivo. Con una carica in uscita di 2,4A per ogni porta verde USB AiPower, i  dispositivi riceveranno in tutta sicurezza la carica alla massima velocità consentita. Per un funzionamento migliore della batteria e velocità di carica USB maggiori, AiPower regolerà intelligentemente la potenza erogata in base alle necessità di carica di ogni dispositivo. Con una carica in uscita di 2,4A per ogni porta verde USB AiPower, i tuoi dispositivi riceveranno in tutta sicurezza la carica alla massima velocità consentita..

Ora possiamo recarci anche in palestra. Lo smartphone, il tempo che ci cambiamo si ricarica, e possiamo iniziare l’allenamento ascoltando la nostra musica preferita.

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: