LG interrompe la produzione ed esce dal Mercato degli Smartphones

LG lascia l’attività relativa alla produzione e commercializzazione della telefonia mobile. Il fornitore sudcoreano LG Electronics ha confermato la speculazione che gira da giorni, rivelatasi poi confermata, che indica una imminente chiusura dell’attività relativa alla produzione di telefonia mobile. Dopo diversi anni in cui le quote di mercato sono andate sempre in calo e la forte concorrenza dei tanti produttori Cinesi, che hanno rosicchiato ulteriori quote (oltre a  Apple e Samsung), commercialmente e a livello di investimenti su risorse e innovazioni, hanno fatto desistere il produttore.

In una dichiarazione di ieri 5 aprile, la società ha sottolineato che la sua decisione le consentirà di concentrare le risorse sulle sue altre attività tecnologiche “come componenti di veicoli elettrici, dispositivi connessi, case intelligenti, robotica, intelligenza artificiale e soluzioni business-to-business, come oltre a piattaforme e servizi ”.

LG ha anche citato il 6G come area di interesse: “Andando avanti, LG continuerà a sfruttare la sua esperienza nel settore dei dispositivi mobili e sviluppare tecnologie legate alla mobilità come il 6G per contribuire a rafforzare ulteriormente la competitività in altre aree di business”.

La sua unità di telefonia mobile dovrebbe chiudersi entro il 31 luglio, anche se i clienti continueranno ad essere supportati con aggiornamenti di servizi e software.

Le notizie relative a  LG non sono di fatto una sorpresa.  Le voci di un’imminente uscita dal mercato della telefonia mobile circolano da mesi e le relazioni suggeriscono che la società aveva poco interesse da parte dei potenziali acquirenti.

La quota di mercato globale dell’unità è stata probabilmente uno dei principali ostacoli per garantire un prezzo interessante: i dati di Strategy Analytics hanno mostrato che deteneva solo una quota del 2% del mercato degli smartphone nel 2020 e si è classificata come il nono fornitore più grande.

La notizia di un potenziale abbandono del segmento è emersa per la prima volta a gennaio, solo una settimana dopo che la società aveva parlato di un display per smartphone arrotolabile, l’ultimo tentativo del produttore di differenziare la sua offerta di fascia alta con fattori di forma alternativi.

Nonostante i tentativi di rilanciare le sue fortune attraverso lanci regolari di dispositivi a una fascia di prezzo e ideando ammiraglie con USP, l’unità smartphone è stata regolarmente citata come una macchia sui risultati finanziari altrimenti positivi del gigante elettronico, con ampie perdite spesso segnalate.

L’unità ha registrato una perdita di KRW248,5 miliardi ($ 221,9 milioni) nel quarto trimestre del 2020. Negli ultimi sei anni le perdite dell’unità sono state pari a circa $ 4,5 miliardi.

Reazione degli analisti
Ben Wood, capo analista e CMO di CCS Insight, ha affermato che LG ha chiaramente deciso di non poter più accettare “le infinite perdite associate alla continuazione della società nel settore della telefonia mobile”.

Wood ha citato i recenti tentativi del venditore di differenziarsi dai rivali con il lancio di una serie di dispositivi stravaganti, “sia quei telefoni con uno schermo a clip secondario o l’LG Wing a doppio schermo che si apriva per formare una forma a croce”. Ma col senno di poi, ha detto che hanno fatto poco per aiutare l’azienda, non solo contro il gigante rivale interno Samsung, ma anche contro i concorrenti cinesi tra cui Oppo e Huawei.

Ha messo in guardia i rivali più piccoli, sottolineando che se un’azienda con le dimensioni del business dell’elettronica di consumo di LG può avere difficoltà nel settore della telefonia mobile, ci sono punti interrogativi su quanto tempo altri produttori di sottoscala “possono rimanere in un mercato così altamente competitivo e saturo. “.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: