L’evoluzione della SEO nella ricerca vocale in ambito “automotive”

La tecnologia a disposizione di miliardi di utenti nel mondo si è evoluta notevolmente negli ultimi decenni, e questo ha permesso a tutti di passare dall’aver accesso ad internet da un Pc, ad avere a disposizione le stesse opportunità anche in mobilità, grazie agli ormai onnipresenti dispositivi mobili che ci permettono di restare costantemente connessi e interagire con strumenti in continua evoluzione dovunque, anche sulle automobili.

L’accesso ad internet e ai motori di ricerca consentono in modo sempre più semplice di trovare le risposte ad ogni quesito in pochi secondi. E’ necessario quindi adottare sistemi costantemente aggiornati che riescano a rispondere alle domande degli utenti puntando non più solo sul testo, ma sui comandi vocali. In tal senso appare sempre più evidente come le ricerche vocali stiano ottenendo una diffusione capillare. Ed è proprio in auto che un numero crescente di utenti utilizzano le ricerche vocali per ottenere risposte, rendendo fondamentale l’integrazione degli assistenti virtuali con i sistemi di infotainment delle vetture.

Per rendere possibile tutto ciò, è necessario che le aziende e gli esperti del settore siano costantemente aggiornati per adeguarsi ai cambiamenti in un mercato in cui la tecnologia appare in continua evoluzione. E’ il caso della SEO (Search Engine Optimization), l’ottimizzazione dei siti web per assicurarne il miglior posizionamento nei motori di ricerca. Un ambito in cui le ricerche vocali sembrano giocare un ruolo di primo piano per l’evoluzione futura dell’indicizzazione dei siti web nei principali motori di ricerca online.

Considerando solo l’ultimo decennio, appare evidente che novità come la tecnologia mobile e i social network siano riusciti a cambiare radicalmente non solo l’interazione tra le persone, ma anche il modo in cui queste effettuano ricerche online. Non a caso i motori di ricerca si sono adeguati al cambiamento, e in ottica SEO è stato fondamentale ottimizzare i siti web per una corretta visualizzazione dei portali web su dispositivi mobili come smartphone e tablet, ma anche sfruttare la condivisione sui principali social media per attirare utenti e contribuire alla corretta crescita di un business.

In un contesto del genere appare ipotizzabile che il futuro delle ricerche online e di conseguenza delle tecniche SEO sia da trovare proprio nella ricerca vocale. Ma qual è l’elemento che unisce la SEO con l’industria dell’auto? Il fattore comune è rappresentato dalla grande opportunità legata alle ricerche vocali. E’ in costante crescita il numero di persone nel mondo che effettua ricerche online con la voce, e secondo alcune previsioni della società comScore, entro il 2020 la metà di tutte le ricerche online saranno rappresentate da ricerche vocali.

In questo senso, i principali produttori di auto negli ultimi anni sono riusciti a migliorare l’implementazione dei dispositivi mobili sulle auto, supportando le principali piattaforme, fino ad arrivare ai sistemi di infotainment che grazie alla collaborazione con i più importanti colossi dell’hi-tech supportano i comandi vocali di assistenti virtuali come Google Assistant, Apple Siri o Amazon Alexa.

E man mano che le ricerche vocali aumentano, queste hanno un ruolo sempre più importante nelle strategie SEO del futuro, rendendo necessaria l’ottimizzazione dei siti web per intercettare le ricerche vocali degli utenti, in maniera diversa rispetto a quanto fatto con le ricerche tradizionali. Se queste ultime si basano sull’indicizzazione attraverso l’uso di parole chiave, nelle ricerche vocali è necessario considerare interi estratti di conversazioni, fornendo risposte semplici a domande più complesse che tengano in considerazione il modo in cui le persone fanno domande all’assistente vocale.

E’ qui che appare fondamentale il lavoro degli esperti SEO. Quando una persona effettua una ricerca vocale mentre si trova in auto, per trovare un hotel, ristorante o attività vicina alla sua posizione, la risposta arriva dal sistema di infotainment che mostra i risultati sulla mappa integrata. Se i portali web delle diverse attività commerciali sono stati ottimizzati correttamente per intercettare le ricerche vocali, il sistema di infotainment sarà in grado di mostrare tutte le informazioni necessarie per raggiungere la destinazione, contattare l’attività e ottenere le risposte alle domande più frequenti.

Viste le opportunità, non c’è da stupirsi se i principali produttori di auto da Volkswagen a Toyota, Ford, SEAT e BMW, solo per citarne alcuni, considerano ormai indispensabile l’integrazione e aggiornamento, nelle proprie auto, dei sistemi di infotainment in grado di supportare i comandi vocali e in un futuro non troppo lontano altre tecnologie come i comandi gestuali o il riconoscimento dell’iride.

Ed è per questo che risulta importante affidarsi all’esperienza di un consulente SEO come  ad esempio Moon Marketing  per essere certi che la propria attività riesca a beneficiare di un trend in continua crescita come quello delle ricerche vocali, applicato anche al settore dell’automotive.

 

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: