L’app Mytaxi arriva a Milano e lancia la sfida a Uber

Mytaxi

Uber è il suo servizio di noleggio auto con autista, che offre anche la possibilità di condividere le corse con altri passeggeri, è stato al centro di molte proteste, anche in Italia, da parte dei tassisti che accusano la start-up con sede a San Francisco di fornire un servizio illegale.

Mentre le polemiche non si placano, Uber continua ad operare anche nel nostro paese, ma da questi giorni dovrà vedersela con un nuovo potenziale rivale. Si chiama Mytaxi e lavorando in collaborazione con i tassisti, promette di offrire un servizio decisamente interessante e conveniente.

Mytaxi è presente già da diverso tempo in decine di città europee di grande rilievo come Berlino, Barcellona, Madrid, Hannover, Colonia e molte altre ancora, e da pochi giorni è approdato anche in Italia.

Mytaxi offre molte delle funzionalità di Uber. L’applicazione riesce infatti a localizzare automaticamente l’utente, inviando istantaneamente, dopo la richiesta, il taxi, consente di pagare direttamente da smartphone, calcolare in anticipo i costi in base al percorso, trovare i taxi più vicini alla propria posizione, possibilità di prenotare il taxi in un determinato giorno e ora e molto altro ancora.

In occasione del lancio dell’app a Milano, Mytaxi ha deciso di offrire il 50% di sconto su ogni corsa fino al 17 maggio, con la possibilità di ricevere 15 euro di credito per ogni nuovo cliente portato, fino ad un massimo di 400 euro.

La differenza sostanziale di Mytaxi, rispetto ad Uber, è che lavora esclusivamente con tassisti muniti della regolare licenza. Il successo dell’app nel nostro paese, dipenderà quindi non solo dall’interesse dei potenziali clienti, ma anche dal numero di tassisti che decideranno di aderire al servizio.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: