Kaspersky lancia la versione gratuita del suo antivirus. Disponibile anche in Italia

Proteggere la propria sicurezza online è qualcosa che, ancora oggi, non tutti gli utenti della rete fanno in maniera adeguata, affidandosi a password poco sicure o identiche per tutti i propri account, e uno degli errori più comuni che vengono fatti costantemente riguarda anche la scelta di non utilizzare software antivirus o di affidarsi a programmi che non riescono a proteggere adeguatamente i dispositivi, mettendo così a rischio la privacy e i dati sensibili a beneficio dell’azione dei cyber-criminali che operano sul web.

Uno dei principali produttori di software per la sicurezza informatica, Kaspersky Lab, ha deciso di andare incontro agli utenti che non sono disposti a spendere soldi per acquistare software a pagamento, ma hanno bisogno di un sistema di protezione base che riesca almeno a proteggere dai pericoli più comuni. Ecco che dopo una serie di test effettuati in diversi paesi, debutta a livello globale il nuovo Kaspersky Free, la versione gratuita del celebre antivirus realizzato dagli esperti di sicurezza di Kaspersky Lab.

Nel comunicato ufficiale che accompagna il lancio a livello globale, Kaspersky sottolinea da subito che lo sviluppo di questa versione gratuita ha richiesto oltre un anno di sperimentazioni e analisi, ma si tratta in ogni caso di un software che non è in grado di competere con le versioni a pagamento dell’antivirus di Kaspersky. Si tratta, infatti, di una versione base del popolare antivirus che non presenta quindi strumenti come la rete virtuale privata (VPN), il parental control, la sicurezza per i pagamenti online, ma si rivolge a tutte le persone che non hanno i soldi per pagare l’abbonamento alla versione Premium e si rivolgono quindi a software gratuiti poco sicuri.

Kaspersky Free offre quindi strumenti basilari di cui nessuno dovrebbe fare a meno, agendo sul controllo di file, email e siti web, integrando la quarantena per i file sospetti e l’aggiornamento automatico, controllando anche dispositivi di archiviazione portatili e identificando file potenzialmente infetti e tentativi di phishing. Kaspersky Free, pur essendo gratuito, non mostrerà contenuti pubblicitari, e sarà inoltre più leggero e veloce senza ripercuotersi, quindi, sulle prestazioni del sistema sul quale sarà installato.

Gli sviluppatori, infine, confermano che l’antivirus gratuito migliorerà l’esperienza offerta grazie ad un uso sempre maggiore da parte degli utenti, sfruttando il machine learning e i dati statistici raccolti per migliorare costantemente la protezione offerta agli utenti. La distribuzione di Kaspersky Free avverrà a scaglioni, e in Europa il debutto è previsto per il mese di ottobre.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: