Huawei P30 e P30 Pro: display OLED, più RAM e fotocamera migliorata

 

Nelle ultime settimane si è molto parlato di Samsung e dell’attesa nuova linea di smartphone Galaxy S10 che vedranno la luce a breve, quasi in concomitanza con il MWC 2019. Ma il produttore sudcoreano non è certo l’unico ad avere in mente novità per i suoi clienti. Huawei non è da meno, soprattutto dopo l’ennesimo risultato positivo raggiunto nel 2018, anno in cui è avvenuto il sorpasso su Apple trasformando il colosso cinese nel secondo produttore globale di smartphone.

Lo scorso anno sono stati oltre 200 milioni i dispositivi spediti da Huawei nel mondo e in questo 2019 l’obiettivo è quello di superare questo record. Non è un caso, quindi, se si torna a parlare dei prossimi Huawei P30 e P30 Pro, la nuova gamma di smartphone top di gamma del produttore che dovrebbe vedere la luce a breve. Dispositivi che, stando alle ultime indiscrezioni, dovrebbero riproporre in parte alcuni elementi visti nel Mate 20, ma al tempo stesso migliorarne altri.

La prima novità sarà legata agli schermi dei due smartphone. Huawei, secondo i dettagli trapelati, dirà addio ai pannelli LCD in favore di schermi OLED per entrambi i modelli con dimensioni da 6.1 pollici per P30 e 6.5 pollici per P30 Pro. Scelta, questa, necessaria per poter integrare il lettore di impronte digitali sotto al display.

Il design, invece, dovrebbe puntare su bordi curvi e cornici ancora più ridotte. Niente foro nel display ma notch a forma di goccia per i due terminali di nuova generazione.

Il comparto fotografico subirà, in parte, alcune migliorie. Nel caso di Huawei P30 dovrebbe essere integrata la stessa soluzione vista sul Mate 20 Pro. Una tripla fotocamera con sensori da 40MP, 20MP e 8MP insieme ad autofocus e flash LED Dual Tone. Nel caso del P30 Pro, invece, dovrebbero essere integrati quattro sensori per la fotocamera posteriore. Quello principale potrebbe essere il nuovo Sony IMX607 da 38MP. Il quarto sensore, invece, potrebbe essere dotato della tecnologia ToF, per valutare la profondità, ottimizzare gli scatti e offrire anche nuove funzioni legate alla realtà aumentata.

Il cuore dei nuovi P30 e P30 Pro, invece, dovrebbe essere ancora una volta il Kirin 980, insieme a 8GB di RAM per il primo e fino a 12GB per il modello Pro. Nessuna conferma sulla quantità della memoria di archiviazione. Ma l’ipotesi è che venga seguita la strada percorsa dalla concorrenza, arrivando anche a 512GB di storage.

A questo punto c’è solo da attendere la presentazione ufficiale che, secondo le indiscrezioni recenti, potrebbe avvenire a marzo. Ma intanto Huawei ha già confermato che in occasione del MWC 2019 svelerà al mondo il suo primo smartphone pieghevole con supporto alla connettività 5G grazie al modem Balog 5000.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: