Huawei MateBook X Pro, a Barcellona il debutto

Ne avevamo già parlato lo scorso anno. Huawei fa sul serio anche con i pc portatili. Ultra-slim, i Notebook,  in materiale leggerissimo e di grande impatto visivo, oltre che con prestazioni di primissimo ordine. Abbiamo parlato a Maggio 2017 del  Mate Book X e dei suoi fratelli.

A Barcellona però Huawei ha presentato un nuovo MateBook X, il PRO. Dai laboratori di Shenzhen arriva il MateBook X Pro, un notebook ultra-slim con corpo in metallo realizzato mediante tecnologia di finitura ruvida a taglio diamantato, pesante 1,33 kg e spesso 14,6 millimetri. Il display touch FullView in 3K da 13,9 pollici (risoluzione 3000 x 2000 pixel, 260 PPI), con rapporto screen-to-body del 91% e vetro protettivo Gorilla Glass 5.

Il MateBook X Pro ha il primo notebook a schermo intero. Non ci sono cornici attorno al display”, e pur essendo un 13” può essere paragonato per ampiezza di visuale ad un modello più grande”. Così Peter Gauden, senior product marketing manager per Huawei. “Con un angolo di visualizzazione di 178 gradi, la visibilità è ottima anche lateralmente, e si dovrà controllare meglio la propria privacy”  perché  chiunque, intorno,  potrà vedere a cosa stai lavorando.

Per la Grafica troviamo una scheda NVIDIA GeForce MX150 con GDDR5 da 2GB.

Il processore è, a scelta, un Intel Core i7 o i5 di ottava generazione, presentati come il 40% più veloci dei modelli precedenti,

ICore i5, 8 GB di memoria RAM e 256 GB a 1499 euro;

ICore i7 , 8 GB di memoria e RAM 512 GB a 1699 euro;

ICore i7. 16 GB  di memoria e RAM 512 GB a 1899 euro;

Sound: il sistema audio Dolby Atmos Sound System.

La webcam, è inserita al centro della tastiera. Nascosta sotto un tasto, premendolo si alzerà svelando la webcam. Ne ha guadagnato l’ampiezza dello schermo e salvaguarderà dai timori per la privacy.

Porte: i connettori sono solo due USB-C / Thunderbolt e una USB 3.0.

Durata Batteria: Matebook X Pro parla di una autonomia fino a 12 ore per la  riproduzione video 1080P o 15 di navigazione. Monta una batteria da 57,4Wh e al basso consumo energetico. Verrà venduto con  un nuovo caricabatterie USB-C compatto da 65 W, che ha all’incirca le stesse dimensioni dei caricabatterie veloci per smartphone,  “abbastanza intelligente da caricare qualsiasi cosa in modo sicuro”.

Non si può non paragonare il prodotto al  MacBook Air, che ne è indubbiamente l’ispiratore. lo si vede e lo si percepisce in molti dettagli). Oltre al design e alle tinte, a spiccare è la qualità del prodotto sono i materiali. E’ fatto bene, rifinitissimo. L’esterno, come l’interno sono rifinitissimi. Il pulsante di accensione, ad esempio, è di chiara derivazione (almeno nell’idea) dal Mac… integra il sensore per il riconoscimento delle impronte digitali – consente di accedere al desktop di Windows in 7,8 secondi dallo spegnimento e in 6,6 dalla modalità standby. Ma questa è una costante nei prodotti elettronici e fa parte dell’evoluzione.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: