Huawei Mate X: il debutto dello smartphone pieghevole potrebbe essere stato rimandato

E’ una realtà che il 2019 sarebbe dovuto essere l’anno in cui alcuni dei principali produttori di smartphone avrebbero dovuto svelare al mondo i primi modelli di smartphone pieghevoli. Così è stato per Samsung Electronics che ha aperto il sipario su Galaxy Fold e anche per Huawei che ha svelato al mondo il suo primo dispositivo pieghevole chiamato Mate X.

Siamo nella seconda metà dell’anno, ma il lancio sul mercato di questi terminali sembra essere stato più complicato del previsto, considerato che entrambi i produttori ne hanno posticipato la commercializzazione. Abbiamo già parlato di Samsung Galaxy Fold e dei difetti che hanno costretto il produttore a rimandare il lancio per risolvere i problemi legati al design. E adesso è Huawei che, stando ad un report pubblicato da TechRadar, avrebbe deciso di posticipare di qualche mese il lancio di Mate X, che dovrebbe quindi slittare a novembre.

L’informazione pubblicata da TechRadar, cita una fonte anonima che avrebbe partecipato ad una conferenza organizzata da Huawei a Shenzhen, durante la quale il produttore avrebbe svelato nuovi dettagli in merito al suo primo dispositivo pieghevole. Il primo dettaglio trapelato riguarderebbe la data di rilascio. Huawei avrebbe scelto di non lanciare Mate X a settembre come anticipato in precedenza, ma di posticipare la distribuzione nei primi mercati entro la fine del 2019, precisamente a novembre.

La scelta si sarebbe resa necessaria per ottimizzare alcuni aspetti del terminale. Tra le novità del design, secondo quanto riportano le indiscrezioni, ci sarebbe un tasto di accensione più sottile, l’assenza della fibra di carbonio e la cerniera indispensabile per consentire al display di piegarsi, ulteriormente migliorata. Stando alle indiscrezioni, Huawei avrebbe anche provato a sostituire il metallo della cover con un materiale più leggero come l’alluminio, ma i risultati nei test avrebbero mostrato una minore resistenza, convincendo il produttore a desistere.

In attesa del Mate X, Huawei starebbe già progettando il suo successore previsto per il 2020 e dotato di alcune novità importanti, a partire da un secondo display.

In merito alle indiscrezioni sulla scelta di rimandare il lancio, Huawei non ha confermato né smentito, rivelando solo che il debutto di Mate X resta fissato tra settembre e novembre 2019.

Nel frattempo anche Samsung continua a lavorare al Galaxy Fold. Previsto inizialmente per il 26 aprile, il lancio è stato rimandato a data da destinarsi a causa dei difetti riscontrati da alcuni giornalisti durante la fase di test. Di recente il produttore sudcoreano ha confermato di aver risolto i problemi strutturali del terminale, confermando che il lancio avverrà nel mese di settembre.

Non resta che attendere ulteriori aggiornamenti, ricordando che recenti rivelazioni hanno anticipato che entro le prossime settimane Huawei sarà impegnata a svelare al mondo un altro terminale molto atteso. Parliamo della nuova linea di phablet Mate 30.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: