Honor 8 Pro. Un vero Top di Gamma con prestazioni interessanti, e lo è anche nel prezzo

Lo stavo aspettando da tempo. Dopo aver provato il Huawei Mate 9 e aver letto tutte le specifiche del Honor 8 Pro (molto simili al fratello Maggiore marchiato Huawei), la curiosità si è trasformata in qualcosa di più. Dovendo acquistare un nuovo smartphone la mia attenzione – per le misure dello schermo  e specifiche delle prestazioni era ricaduta proprio su questo device.  Rimanevano i dubbi propri del non averlo toccato con mano e il fatto che la fotocamera sembrava inferiore rispetto al Mate 9.

Ora ce l’ho. Vi racconto le mie impressioni da utente medio, così come fatto in passato sul Mate 9.  La mia conclusione prima dell’articolo: E’ uno smartphone eccezionale, veloce e stabile. Le applicazioni girano alla grande, ne ho caricate di pesanti (simulatori di guida). Ha girato tutto alla perfezione, nessuna incertezza. Con 6 GB di RAM ho aperto tutto il possibile passando da una all’altra. Nessuna incertezza e comportamento fluido sempre.

Molte le personalizzazioni originali per i comandi e lo schermo.

 La fotocamera poi non l’ho trovata affatto male (come avevo letto in giro), forse i colori sono a volte un po innaturali, ma tutto può essere sistemato con il cellulare stesso (ha talmente tante possibilità di regolazioni che me ne scordo sempre alcune – e finisco con l’usare sempre le stesse… troppe per me, ma veramente belle e che permettono di trasformare in ogni ambito, l’immagine scattata, una vera e propria post-produzione).

Tutti gli altri comparti funzionano alla grande. Il Wifi/bluetooth/telefono vanno benone. In auto, con google maps ho seguito perfettamente (qui lo schermo grande aiuta) le strade. L’audio nell’ascolto della musica senza auricolari (che non ci sono nella confezione) non mi fa impazzire, stride e ci vorrebbero due altoparlanti; comunque dato – che di fatto – il vivavoce lo uso poco o niente per me la cosa ha poco rilievo. La musica con collegamento bluetooth, ha una logica di riproduzione che mi ha dato qualche problema, ma forse ciò era dovuto più all’impianto hi-fi dell’auto (di ormai 7 anni), che dello smartphone. Con gli auricolari tutto ok.

La batteria ha retto bene, molto bene – non pensavo – in considerazione del peso della stessa, non eccessivo. E’ vero che la batteria è più grande, ma lo è anche lo schermo, di conseguenza consuma di più di un 5” o 5.5”, però arriva a fine serata con ampi margini. Dicono talune critiche dei forum Honor che il deterioramento delle batterie in questi device è molto più veloce rispetto ad altri prodotti. Questo non lo posso confermare con una “prova su strada” forse un po’ veloce, però è un fenomeno che terremo sotto controllo.

Ho aperto la confezione in cartone ed ho trovato  lo smartphone avvolto in un doppio strato di carta velina, protetto al meglio. Sotto di questo una scatola, con dentro una confezione contenente la graffetta per aprire l’alloggiamento della doppia nano sim e della memoria esterna Micro SD. Ci sono poi – in un’apposita confezione – due lenti da incastonare nell’involucro che contiene quanto citato prima, che risulta essere una sorta di sistema economico VR . Non l’ho provato, per mancanza di tempo, ma data l’alta qualità delle immagini – che non sgranano mai – suppongo l’utilizzo possa riservare belle sorprese.

La qualità dell’Honor 8 Pro, ormai non teme confronti con alcun altro dispositivo in commercio, per rifiniture e materiali. Bella la scocca posteriore in alluminio satinato, con il sensore di impronte (sempre ottimo) anche nei punti di giunzione tra vetro e scocca. Forse il primo risulta leggermente sporgente rispetto alla seconda,ma è nulla e non compromette in alcuna maniera la incolumità del dispositivo. Basti pensare ai vari “Curve” che prestano il fianco ad urti, questo smartphone, con un vetro (che stranamente non è fornito come su atri Honor di serie), e con una buona custodia (dato che l’ho trovato un poco scivoloso), non dovrebbe temere troppo danni. La qualità c’è, anche nei pulsanti laterali, che hanno una zigrinatura – almeno quello d’accensione.

Frontalmente, oltre alla fotocamera, ci sono i sensori di prossimità/luminosità, l’auricolare per le telefonate e il led di notifica. Il display è da 5.7”con Quad HD con risoluzione 2560×1440 piuttosto elevata con  vetro antigraffio Corning Gorilla Glass 3. Le immagini sono nitide e chiare in ogni situazione. La cornice è ridotta ai minimi. Dietro, c’è allineata orizzontalmente la doppia fotocamera con doppio flash led bicromatico e il lettore d’impronte.

Scheda tecnica:

Sistema operativo Android 7.0 Nougat
Funzioni telefoniche Quad-band Quad Band (850/900/1800/1900 Mhz)
Display IPS LCD touch a 16 milioni di colori da 5.7 pollici QHD 2560×1440 pixel, 515 ppi, supporto Multi-Touch e vetro antigraffio Corning Gorilla Glass 3
Interfaccia utente EMUI 5.1
Controller grafico GPU Mali-G71
Processore HiSilicon Kirin 960 Octa-core, 4 x 2.4 GHz Cortex-A73 & 4 x 1.8 GHz Cortex-A53;

Wi-Fi 802.11a/b/g/n/ac, dual-band (2,4/5 GHz)
Bluetooth 4.1
64 GB di memoria interna UFS 2.1
6 GB di RAM
Fotocamera posteriore Dual Camera 12MP (RGB) + 12MP (bianco e nero)
Fotocamera anteriore 8 MegaPixel

Ricevitore GPS integrato con supporto GLONASS
Accelerometro
Giroscopio
Sensore di luminosità ambientale
Sensore di prossimità
Scanner dell’impronta digitale
Bussola digitale (magnetometro)
Porta infrarossi IrDA
Supporto NFC
Supporto DLNA
Wi-Fi Direct
Connettore USb type-C con supporto OTG
Jack audio stereo da 3,5 mm.

peso 180 gr.

Conclusioni: 

Non c’è che dire che questo sarà il mio Smartphone. Non teme confronti con altri Device. Ha tutto per piacere. Se si cerca uno schermo dalle dimensioni generose, ma comodo (si riesce a gestire con una mano – uomo -) e con specifiche di tutto rispetto, c’è. Le applicazioni girano senza alcuna esitazione, anche le più pesanti. Ho guidato Real Racing 3 con dettagli mai notati prima.

La fotocamera (anche se non è Leica) l’ho trovata fantastica, nelle regolazioni e possibilità di lavorazione sulle immagini.  Così  i video che ho girato in diverse risoluzioni.  La RAM permette di fare tante cose insieme senza dover necessariamente chiuderle e perderle. C’è una memoria di 64 GB che può contenere senza problemi tutte le App – anche le più pesanti – e il telefono va, con una Gran Batteria fino a sera e oltre. Infine, il prezzo, € 549,00 , che è la metà del prezzo  di dispositivi tanto blasonati ma alla pari… forse.

 

 

 

 

 

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: