Gruppo Piaggio e la trazione a tutta elettricità del 2021

Nel 2020 il Gruppo Piaggio ha rafforzato la propria leadership del mercato europeo delle due ruote raggiungendo una quota complessiva del 14,2%. A tale risultato hanno contribuito un significativo incremento delle vendite delle moto, grazie ad Aprilia e una rinvigorita Moto Guzzi ( con la nuova V85 tt) e gli ottimi risultati ottenuti nel segmento scooter, la cui quota parte si attesta al 24,0%.

Secondo i dati disponibili, nel corso del 2020, nei principali mercati europei* sono stati immatricolati 1.455.000 veicoli a due ruote (moto e scooter), e di questi 207.000 sono prodotti del Gruppo Piaggio, in incremento del 6% rispetto all’anno precedente.

In questi giorni il Gruppo Piaggio ha iniziato i primi lanci degli 11 nuovi modelli (cinque scooter e sei moto) previsti per il 2021, tra cui le attesissime novità Moto Guzzi V7, l’Aprilia Tuono 660 e il nuovo Beverly.

Trazione elettrica Made in Piaggio:

Arriverà sul mercato entro l’anno – ad affiancare la bella ed esclusiva vespa elettrica, un nuovo scooter . Si parla di un prodotto particolarmente economico e al contempo rievocativo (taluni hanno suggerito il nome di Boxer, come quello di un motorino degli anni 70/80 di grande successo e diffusione).

Di questo nuovo modello si sa poco o nulla, ma sicuramente si conosce la collocazione sul mercato che sarà al di sotto della fascia di prezzo di Vespa elettrica

C’è poi un’altra notizia sul fronte della trazione cosidetta “green”, Un monopattino della Famiglia Piaggio-Aprilia;

E’ di pochi giorni la notizia della registrazione di un marchio “eSR1” da parte di Piaggio, che identifica un prodotto Aprilia. Ma non si tratta di uno scooter, bensì di un monopattino elettrico  di alto profilo.  Ricercato in tutti i dettagli, con elementi aerodinamici. All’inizio si pensava ad una variante sportiva SR a trazione elettrica, poi la rilevazione.

Dal punto di meccanico, eSR1 monta un motore elettrico da 350 W,  non il massimo, rispetto a quanto previsto dalla legge (che prevede una potenza massima di 500 W). La Batteria è  da 280 Wh, che consente una autonomia di circa  30 km di autonomia. Ha una possibilità in più rispetto alla concorrenza. La batteria potrà essere estraibile e sostituibile. (la carica sarà sempre disponibile).

Le ruote sono da da 10″ per ogni tipo di fondo. I pneumatici tubeless sono del tipo anti-foratura. La sicurezza è garantita anche dal triplo freno, doppio elettrico al frontale e a disco al posteriore. Completano la dotazione da normativa i fari a LED anteriore e posteriore. Bello il display sul manubrio con funzioni di cockpit, per le principali gestioni del mezzo. Un Display a colori da 3,5″, sul quale poter aggiungere anche lo smartphone.

Aprilia eSR1 ha un  prezzo di listino di 659 euro, inon poco per un prodotto si di qualità ed esclusivo, ma forse eccessivo (considerando anche che non si tratta di un prodotto autoctono, ma di importazione PRC ribranderizzato). C’è però inclusa l’assicurazione Tutela Famiglia stipulata con AXA Assistance.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: