Google deposita un brevetto per il filtro anti-spoiler

Google_filtro_anti-spoiler

Tra i pericoli di certo meno gravi ma decisamente fastidiosi nei quali si può incorrere nel momento in cui si naviga sui principali social network, non si può fare a meno di annoverare gli spoiler che in determinate occasioni possono anticipare eventi accaduti nelle proprie serie tv, programmi, film o libri preferiti rovinando colpi di scena importanti.

La risposta a questo genere di anticipazioni potrebbe presto arrivare da Google, che nei giorni scorsi ha depositato presso lo US Patent & Trademark Office, un nuovo brevetto che descrive una sorta di filtro anti-spoiler.

Questo particolare strumento sarebbe in grado di analizzare i diversi post pubblicati su Facebook e Twitter per scovare eventuali anticipazioni, ad esempio sulla serie tv preferita da un utente, censurando il messaggio e non visualizzandolo quindi nella Timeline.

Il filtro, tuttavia, è in grado di funzionare solo nel caso in cui la persona interessata decida di attivare manualmente la funzione in grado di tracciare i contenuti visualizzati on-demand, in maniera simile a quanto già consente di fare Netflix.

Al momento, tuttavia, non è dato sapere se questo nuovo brevetto verrà effettivamente mai integrato in un prodotto finale destinato ai consumatori, ma se dovesse diventare reale sarebbe un ottimo sistema per limitare la diffusione di anticipazioni indesiderate sui social network.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: