Ford Lane Keeping Bed: il letto smart che risolve il problema dei partner “invadenti”

Dormire bene durante la notte non deve essere solo un’abitudine, ma una necessità per mantenere la salute del corpo e della mente. Dormire poco o male, infatti, può avere conseguenze dirette sulla salute, riducendo la concentrazione e andando a ripercuotersi sulla salute, con un maggior rischio di sviluppare patologie da non sottovalutare. Tanti possono essere i rimedi destinati a chi soffre d’insonnia. Diversa, invece, è la situazione per chi è costretto a dormire con un partner che, durante la notte, cambia continuamente posizione, invadendo anche lo spazio dell’altro nel letto.

Può la tecnologia risolvere un problema del genere, contribuendo a migliorare la vita di coppia? La risposta è affermativa e arriva direttamente dalla casa automobilistica Ford, che ha svelato un innovativo letto intelligente, in grado di risolvere il problema delle “invasioni di spazio” durante la notte.

Il progetto si chiama Lane-Keeping Bed e al momento è solo un prototipo presentato dalla casa automobilistica con un interessante video che ne mostra il funzionamento. L’idea per realizzare questo letto è partita dalla tecnologia Lane-Keeping Aid, realizzata da Ford e inserita in alcuni degli ultimi modelli di auto prodotti. Si tratta di una tecnologia che avvisa il conducente attraverso vibrazioni del volante, quando viene rilevata l’invasione della corsia opposta. Se il guidatore non risponde alle sollecitazioni, la tecnologia provvede in autonomia a riprendere la giusta direzione.

Il Lane-Keeping  Bed sfrutta la medesima tecnologia, applicata però ad un letto. Quest’ultimo integra sensori che rilevano la pressione del corpo e sensori di movimento. Quando uno dei due partner cambia posizione invadendo lo spazio dell’altro, questo letto intelligente attraverso un nastro trasportatore integrato riesce a ristabilire la giusta posizione. Permettendo così alla coppia di dormire tranquillamente.

Il Lane Keeping Bed realizzato da Ford, per il momento è solo un prototipo, e non è possibile sapere se e quando verrà mai commercializzato. Il progetto rientra nel programma Interventions, sviluppato da Ford con l’obiettivo di realizzare prodotti che sfruttino le tecnologie alla base delle sue automobili, per risolvere una serie di problemi e situazioni che si incontrano durante la vita quotidiana.

Della stessa natura è stato il Noise-Cancelling Kennel. Si tratta di una particolare cuccia per cani dotata della tecnologia Active Noise Control di Ford, che attraverso dei microfoni riesce a captare i rumori esterni ed emettendo delle frequenze opposte cancella o riduce drasticamente il rumore, così da non spaventare gli animali domestici.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: