FlexPai: finalmente il primo smartphone pieghevole al mondo

E’ da anni che attraverso indiscrezioni e brevetti più o meno realistici si parla della possibilità di veder approdare sul mercato il primo smartphone pieghevole. Fino ad oggi la più vicina a lanciare sul mercato un prodotto del genere sembrava Samsung, che ha più volte confermato l’esistenza del terminale.

Ma ecco che, a sorpresa, una piccola azienda californiana chiamata Royole Corporation, è riuscita ad anticipare tutti i più grandi produttori di hardware al mondo, da Samsung Electronics ad LG fino a Huawei. E lo ha fatto svelando ufficialmente al pubblico, nel corso di un evento a Pechino, il nuovo FlexPai. Si tratta, in effetti, del primo smartphone pieghevole al mondo.

FlexPai, quando completamente aperto, si rivela una sorta di tablet con display OLED flessibile dotato di una diagonale da 7.8 pollici con risoluzione 1920×1440 pixels. Proprio il display flessibile può essere ripiegato, trasformandosi quindi in uno smartphone con schermi da 4 pollici nella parte frontale e posteriore, diventando tuttavia più voluminoso e difficile da tenere in tasca. In ogni caso il produttore certifica che il sistema pieghevole del dispositivo è in grado di resistere a circa 200.000 attivazioni.

Le altre caratteristiche del terminale comprendono un processore octa-core Qualcomm Snapdragon della serie 8 (potrebbe trattarsi del prossimo Qualcomm Snapdragon 8150), GPU Adreno 640, RAM da 6GB o 8GB e memoria interna da 128GB o 256GB. FlexPai è dotato di una doppia fotocamera con sensori da 20MP e 16MP insieme a stabilizzatore ottico dell’immagine, flash LED e autofocus. Quando il telefono viene ripiegato, i sensori possono essere utilizzati come fotocamere posteriori. Quando aperto fungono, invece, da fotocamera frontale.

La connettività è assicurata da Wi-Fi, LTE, Bluetooth 5.1, GPS e porta USB Type-C. Assente il jack da 3.5mm. La batteria è da 3800mAh con supporto alla ricarica rapida. Android 9.0 Pie è il sistema operativo integrato.

FlexPai può già essere prenotato, con disponibilità da dicembre 2018. Il prezzo, al cambio in euro, parte da €1388 per la versione con 128GB di memoria e arriva fino a €1539 per la variante con 256GB di storage. FlexPai sarà disponibile, sia nella versione consumer che nella versione destinata agli sviluppatori, a partire dalla Cina. Ma non è ancora chiaro se e quando la distribuzione sarà estesa all’Europa.

Nel frattempo l’azienda californiana è riuscita ad anticipare la concorrenza, realizzando il primo smartphone pieghevole al mondo. In attesa di scoprire se questa scelta di design sarà in grado di convincere il pubblico, aprendo la strada ad una nuova categoria di dispositivi portatili in futuro.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: