Fiber Phone: la linea telefonica fissa secondo Google

Google_Fiber_Phone

Fino a qualche decennio fa, comunicare con amici, familiari e conoscenti che si trovavano lontani era reso possibile esclusivamente dai telefoni di casa, ma la diffusione dei telefoni cellulari tradizionali prima e degli smartphone in seguito, hanno cambiato completamente il modo in cui le persone comunicano, permettendo di telefonare anche in mobilità beneficiando di molti servizi utili e che consentono anche di risparmiare notevolmente.

In un contesto in cui ormai sempre più persone comunicano e navigano in rete direttamente dal proprio dispositivo mobile, Google ha deciso di dire la propria con una novità, che partirà dagli Stati Uniti, e porrà nuovamente l’attenzione sulla linea telefonica fissa, che ancora oggi continua a ricoprire un ruolo importante soprattutto nelle famiglie in tutto il mondo.

Attraverso un interessante post pubblicato sul blog ufficiale, Google ha confermato il lancio del nuovo servizio Fiber Phone, che permetterà al colosso di Mountain View di fornire l’accesso ad un servizio che porrà l’attenzione non più solo sul mobile, ma sulla linea telefonica fissa tradizionale.

Se gli smartphone hanno contribuito a portarci nel futuro della comunicazione, i servizi di telefonia nelle nostre case continuano ad essere molto importanti per le famiglie, che si tratti di chiamare un familiare o di ordinare del cibo a casa.

Fiber Phone nasce proprio dall’esigenza dei consumatori, e con un abbonamento di circa $10 al mese, fornirà chiamate locali e nazionali illimitate, e tariffe simili a quelle di Google Voices per le chiamate internazionali. Il servizio permetterà anche di comunicare con il 911 se necessario, mantenere il vecchio numero o cambiarlo e accedere alla segreteria telefonica vocale, permettendo anche di trasformare i messaggi vocali ricevuti in messaggi di testo in modo da riceverli sull’email.

La grande innovazione di Fiber Phone riguarda l’utilizzo del cloud, che consentirà ai clienti di utilizzare la linea fissa non più solo sui telefoni, ma su qualsiasi dispositivo in grado di comunicare. Il servizio, che contribuisce a rendere Google sempre di più un operatore telefonico, debutterà inizialmente solo in alcune aree degli USA, dove è già disponibile Google Fiber, la connessione internet ultraveloce del colosso di Mountain View che costa mensilmente $70, ma non è da escludere che in futuro possa debuttare in altri territori, estendendo la propria disponibilità negli Stati Uniti d’America e, magari, anche al di fuori dei confini statunitensi.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: