Dridex: il virus che entra nei PC con i file Word e prosciuga il conto bancario

Si tratta dei file più utilizzati sui computer e ora diventano il rischio principale per chi accede ai conti bancari dal proprio pc. Si tratta di Dridex, un malware che entra nel computer attraversi file Word infetti e che va a sottrarre le credenziali d’accesso alle banche online. Così avvisa su Facebook il Commissariato di PS Online, per avvisare gli utenti del rischio incombente.
Il ‘malicious software’ è una specie di virus identificato dai ricercatori di alcune note società di sicurezza informatica, McAfee e FireEye. Come fa sapere la Polizia “Microsoft è corsa subito ai ripari per risolvere la vulnerabilità sfruttata da ‘Dridex’. A tal riguardo è stata rilasciata la patch per le varie versioni di Office“.

Su Facebook si legge “Per tutti è molto importante dare seguito ai periodici bollettini di sicurezza e aggiornare Office. In generale un sistema operativo, un browser e programmi aggiornati sono il primo passo per una sicurezza a 360 gradi“. Attenzione quindi ancora più di prima a tutti gli allegati che ricevete per posta elettronica, specialmente se si tratta di file word. Meglio scaricarli e fare la scansione con un buon antivirus. Infatti il principale veicolo del virus sono proprio le email, o meglio i loro allegati. Questo virus può però passare solo attraverso file eseguibili (con estensione exe, com, drv e dll) o contenenti una parte di codice che viene eseguita (quindi file word con all’interno una macro). Non abbiate quindi paura di infettarvi leggendo semplicemente il testo di una email poiché per far passare il malware bisogna aprire il file allegato.

Non bisogna poi fidarsi di chi invia il messaggio, sentendoci al sicuro se il file da aprire è stato inviato da un amico o un collega di lavoro. Infatti, alcuni virus vengono automaticamente inviati dal pc infetto agli indirizzi di posta presenti sul computer in questione. La mail arriverebbe quindi a nome di queste persone, lasciando aprire senza pensieri il messaggio e provocando a sua volta una nuova ondata di infezioni virali.

L’unico modo per essere sicuri di non prendere un virus e allo stesso tempo di non cestinare un file utile e senza infezioni, è quello di salvare l’allegato ed effettuare la scansione prima di aprirlo.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: