Apple Card diventa disponibile negli Stati Uniti, ma solo per pochi utenti

 

Apple ha già ampiamente ribadito negli ultimi anni la volontà di ampliare i suoi investimenti nel settore dei servizi, una strategia che da tempo sta avendo importanti risultati come dimostra il fatturato in continua crescita proveniente da questa divisione. E’ per questo che, tra le molteplici novità svelate negli ultimi mesi dal colosso di Cupertino rientra una novità che, prima della presentazione effettiva, era stata anticipata da numerose indiscrezioni.

Parliamo di Apple Card, la prima carta di credito realizzata dal colosso di Cupertino in collaborazione con Goldman Sachs e Mastercard, che segna un’ulteriore spinta dell’azienda in un settore dalle potenzialità enormi come quello dei pagamenti digitali, offrendo a milioni di utenti un nuovo strumento per gestire i pagamenti digitali e non solo. Ebbene, a distanza di qualche mese dalla presentazione ufficiale, Apple Card diventa disponibile negli Stati Uniti. Ma per iniziare, solo per una selezione di utenti.

Il CEO di Apple, Tim Cook, aveva confermato in precedenza che Apple Card sarebbe stato reso disponibile nel mese di agosto. In questi giorni una ristretta cerchia di utenti sta ricevendo da Apple la possibilità di testare il nuovo servizio made in Cupertino.

Apple Card nasce come nuovo strumento per la gestione delle proprie finanze, offrendo agli utenti la possibilità di effettuare in modo semplice, sicuro e immediato, pagamenti di ogni genere. Apple Card è completamente gratuita e non richiede alcuna spesa annuale, permettendo di controllare in dettaglio le spese effettuate. Con Apple Card è possibile effettuare pagamenti digitali senza bisogno di inserire ogni volta i propri dati personali, ma semplicemente confermando la transazione tramite TouchID o FaceID. Ma per effettuare i pagamenti anche nei punti vendita nei quali non è accettato il sistema contactless, sarà possibile richiedere una vera e propria carta di credito in titanio che riporta solo il nome del proprietario.

Ma la particolarità più interessante legata ad Apple Card si chiama Daily Cash. E’ un servizio destinato a chi utilizzerà Apple Card che consentirà di ricevere un rimborso per ogni pagamento effettuato. Si potrà ricevere un rimborso del 3% per ogni acquisto effettuato direttamente da Apple, sia acquisti digitali che abbonamenti. Il 2% di ogni pagamento effettuato attraverso Apple Pay e l’1% dei pagamenti effettuati attraverso la carta di credito in titanio.

In occasione del lancio negli USA, Apple ha pubblicato una serie di video che spiegano come iniziare ad usare Apple Card, come ricevere assistenza, controllare le proprie spese ed effettuare pagamenti. Non resta che attendere per scoprire quando Apple Card verrà lanciato anche in Italia.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: