Andromeda: la fusione di Android e Chrome OS secondo Google

google_andromeda

Quella di Android, nell’ormai lontano 2005, è stata senza dubbio una delle acquisizioni migliori di sempre nel vastissimo panorama dell’universo tecnologico globale, permettendo a Google di entrare in possesso di quello che, a distanza di qualche anno, sarebbe diventato il sistema operativo mobile più popolare al mondo, che spinge ogni anno decine di produttori in tutto il mondo a realizzare smartphone e tablet che lo utilizzano offrendo al pubblico un’ampia varietà in termini di scelta.

Di recente il colosso di Mountain View ha rilasciato Android 7.0 Nougat, la versione più recente della piattaforma, ma a quanto pare non sembra essere troppo lontana la presentazione di quello che potrebbe rivelarsi il futuro di Google nel panorama mobile. Sono sempre più insistenti le voci secondo le quali il prossimo 4 ottobre, giorno scelto da Alphabet per una conferenza, potrebbe non avere protagonisti solo i nuovi smartphone che daranno l’addio al marchio Nexus, ma anche Andromeda, la piattaforma che dovrebbe finalmente unificare le piattaforme Android e Chrome OS.

Abbiamo già visto come il 4 ottobre prossimo, il colosso di Mountain View dovrebbe aprire il sipario su Pixel e Pixel XL, i due nuovi smartphone realizzati da Google in collaborazione con un produttore non ancora confermato (probabilmente HTC Corporation). Indiscrezioni sull’evento, tuttavia, rivelano che in occasione della stessa conferenza, la società potrebbe svelare anche qualcos’altro, e uno dei candidati più probabili sarebbe proprio una nuova piattaforma.

Andromeda sarebbe il nome in codice scelto da Google per chiamare il nuovo sistema operativo, descritto come la soluzione che andrà ad unificare l’esperienza di Android e Chrome OS. In tal senso, voci di corridoio rivelano che l’azienda avrebbe iniziato a testare una prima versione di Andromeda sul tablet Nexus 9. A dare man forte a queste indiscrezioni ci ha pensato anche un interessante tweet pubblicato da Hiroshi Lockheimer, Vice Presidente Senior di Android, Chrome OS e Google Play, nel quale viene sottolineato come 8 anni fa è stata lanciata la prima versione di Android, e probabilmente fra 8 anni si parlerà ancora del 4 ottobre 2016. Questo a conferma del fatto che la conferenza di Google potrebbe portare alla presentazione di una vera e propria rivoluzione per la società.

L’unificazione di Android e Chrome OS non è certo un argomento nuovo, ma è qualcosa di cui si parla già da molto tempo, e in tal senso è di pochi mesi fa la decisione di portare il Google Play Store, il negozio digitale di applicazioni Android anche su Chrome OS, scelta che ha contribuito ad avvicinare ancora di più le due piattaforme dimostrando l’interesse di Alphabet nel fornire una esperienza totalmente nuova per il futuro. Se anche, nel corso della conferenza, dovesse essere mostrata una prima demo di Andromeda, è difficile però che la nuova piattaforma venga resa disponibile al pubblico prima del 2017.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: