Monopattini elettrici, una risorsa con una nuova arma I.A.

I monopattini elettrici nelle città vanno visti come una risorsa, come un’opportunità, come un’alternativa. Sono degli strumenti ideali per i piccoli spostamenti e per ridurre traffico ed inquinamento. Purtroppo la maleducazione e il mancato rispetto delle regole del codice della strada hanno fatto diventare questi strumenti delle icone additate come intralci, come costante disordine e come pericolo. C’è chi aveva suggerito di creare delle rastrelliere come per i carrelli del supermercato da cui prendere e riporre il monopattino dopo l’uso. Si evitava così di assistere agli spettacoli indegni delle nostre città con i piccoli veicoli lasciati ovunque. Chi non rispettasse tale posizione sarebbe rintracciabile e sanzionabile.

C’è poi un sistema che si avvale di una tecnologia d’avanguardia e che sfrutta l’intelligenza artificiale. Un supporto intelligente che può essere utile e pratico, ma di certo un po’ più costoso.

Voi, il più grande operatore europeo di monopattini  condivisi, lancia oggi la prima sperimentazione al mondo su larga scala di computer vision, introducendo un’intelligenza artificiale che rileverà quando un monopattino lascerà la strada per salire su un marciapiede, o quando il veicolo è parcheggiato in modo errato.

Prima della distribuzione a Northampton alla fine di questo mese, i monopattini Voi dotati della nuova tecnologia sono stati testati sulle strade di Stoccolma per dimostrare il potenziale della tecnologia che aumenterà la sicurezza dei monopattini, risolvendo il problema della guida sui marciapiedi. La tecnologia fornirà anche strumenti per identificare le aree della città che sono problematiche per un’agevole micromobilità e aiutare quindi le città a sviluppare infrastrutture adeguate.

Il primo progetto pilota inizierà questo mese a Northampton nel Regno Unito, dove Voi ha una licenza esclusiva affidata dal governo britannico per testare il servizio di monopattini in sharing.

Una sperimentazione in due fasi

Voi installerà inizialmente delle telecamere su un certo numero di monopattini a Northampton per un progetto pilota composto da due fasi che inizierà a luglio. Nella prima fase, si identificherà un gruppo di utenti che testeranno su strada la tecnologia di computer vision per raccogliere informazioni visive in tempo reale sull’ambiente che il monopattino sta attraversando, oltre a rilevare i pedoni nel proprio percorso. La tecnologia sarà anche in grado di rilevare la superficie su cui si sta muovendo il monopattino, come una pista ciclabile, un marciapiede o una strada, e avvisare con un allarme acustico per allertare l’utente dell’infrazione.

Nella seconda fase della sperimentazione, circa 100 telecamere saranno installate sulla flotta di monopattini disponibili a Northampton. Oltre all’allarme acustico, questa fase del pilota esplorerà il potenziale per rallentare automaticamente i monopattini se viene rilevata una guida inappropriata sui marciapiedi o in aree fortemente pedonalizzate.  Entro il 2022, Luna si aspetta di essere in grado di integrare la sua tecnologia di telecamere direttamente sui monopattini.

Migliorare la conformità dei monopattini

Voi utilizzerà la tecnologia Luna per migliorare la conformità non solo in termini di comportamento di guida, ma anche in relazione al corretto parcheggio. L’algoritmo di parcheggio Luna può individuare se un monopattino è posizionato correttamente in un ‘parcheggio virtuale’ utilizzando un’indicazione su strada o qualsiasi altro indizio visivo circostante che è addestrato a rilevare. Utilizzando la fotocamera come sensore, Luna può anche aiutare i monopattini ad essere parcheggiati con un livello di precisione che la tecnologia GPS standard non può eguagliare.

Voi si impegna a utilizzare l’innovazione per garantire che ogni corsa in monopattino sia responsabile, e che ogni monopattino parcheggiato sia sicuro. Collaborando con Luna, Voi sarà in grado di tracciare dove e come i monopattini vengono guidati e parcheggiati. Ci si aspetta che le città usino i dati non solo per capire il cattivo comportamento degli utenti, ma anche per identificare dove i miglioramenti alle infrastrutture pubbliche potrebbero aiutare i ciclisti e gli altri utenti della strada.

Lavorando in collaborazione con le amministrazioni locali e le aziende come Luna, Voi si impegna a consentire alle persone di lasciare le loro auto e muoversi nella città in modo più sicuro e sostenibile. La tecnologia Luna darà alle autorità di tutta Europa la fiducia di poter avere un maggiore controllo sui monopattini a noleggio, che forniscono una nuova soluzione carbon-neutral e per gli spostamenti urbani.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: