Powebank 1000 mAh massima resa e poco ingombro

Gli smartphone hanno sempre maggiori usi e prestazioni. Sono diventati parti indispensabili del nostro vivere. Hanno sempre più funzioni e sono – di fatto – dei veri e propri laptop. Gli schermi sono sempre più grandi, immagini qualitativamente elevatissime,  Hanno batterie dalle grandi capacità. Spesso però – per l’uso smodato di giovani e meno giovani, ci si trova a metà pomeriggio a fare i conti con la batteria quasi esaurita. La cosa più intelligente sarebbe lasciare il cellulare in casa e godersi le belle giornate estive. Non va così però, si finisce con cercare una presa di corrente o usb in giro per bar, stabilimenti, supermercati e ricaricare il nostro fido compagno per messaggiare, per sentire musica, fare foto, rispondere alle mail, aggiornare lo stato Facebook o Instagram o vedere qualche video su Youtube o TicToc. Insomma, dal cellulare non ci si stacca più. Ogni tanto ci si fa anche qualche telefonata – ma molto di rado in realtà. Le batterie, anche se più grandi e performanti non ce la fanno a starci dietro. L’unica soluzione è avere un Powerbank sempre dietro. Ce ne sono di tante tipologie, piccolissimi, a cilindro, quadrottini, mattoni e mattoncini. Ne ho provati di tanti tipi e marchi. Alla fine però la mia conclusione è stata che  – al solito – un giusto compromesso garantisce la carica necessaria per l’utilizzo – anche frenetico – giochi on.line, hot-spot per lavorare, e fotografie e tramonti al mare. Insomma secondo quanto testato, un Powerbank da 1000 mAh è quanto di meglio si possa avere. Le dimensioni di quello provato oggi sono abbastanza contenute. Ha due prese usb per caricare almeno due dispositivi contemporaneamente. Nelle prove effettuate ho constatato che con il pieno della carica riesce a ricaricare un I-phone 11 Max ben due volte e resta ancora un poco di carica.

Il prodotto di cui sto parlando è un AUKEY PB-N50.

 

Il prodotto al tatto è ben assemblato e dall’aspetto piuttosto solido. La copertura è lavorata e antiscivolo, ma anche piacevole. Non è – come per altre prove effettuate, plasticosa leggera. Da una bella sensazione di solidità. Le dimensioni sono contenute e il peso non supera i 150g,  può entrare bene in tasca. E’ dotato anche di una pratica sacchetta che lo preserva da povere e da tutto ciò che ne potrebbe compromettere il funzionamento.

C’è un pulsante per l’accensione, per evitare sprechi di energia non necessari.

Nella  confezione c’è un cavo micro-usb, la sacchetta imbottita, il certificato di garanzia  e il manuale delle istruzioni.

La velocità di ricarica è molto elevata consentendo così un telefono pronto all’utilizzo in tempi brevi, non brevissimi, ma comunque almeno (anche tenuto in tasca, con un cavo più lungo di quello in dotazione) utilizzabile.

Come detto, malgrado la compattezza, il Powerbank Aukey PB-N50 riesce a caricare due  apparecchi contemporaneamente, senza smettere di usarli. sul dorso della cover ci sono 4 led luminosi, che indicano ciascuno il 25% di carica rimanente e il tasto di accensione permette di dar il via alla ricarica in modo semplice.
Il tempo di ricarica “full” varia tra le 4 e le 5 ore.

 AUKEY
 0606345956080
 1.6 x 11.6 x 7.3 cm
 0.19kg
 Nero
 PB-N50

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: