Suarez morde la Champions

david2_mediagallery-articleIeri sera si è conclusa l’andata dei quarti di finale di Champions League, la massima competizione europea che ogni volta ci ricorda quanta strada deve ancora fare il calcio italiano per adeguarsi alle nuove tendenze e allo strapotere dei vari oligarchi che ormai dominano i grandi club continentali.

Molti potrebbero contestare queste affermazioni facendo presente che la Juventus è in realtà ben messa e probabilmente favorita per l’accesso alle semifinali. Giusta osservazione ma intanto il ritorno è tutto da giocare e, nonostante il sottoscritto creda comunque nel passaggio dei bianconeri, sia alcuni risultati di ieri (ad esempio la sconfitta del Bayern contro il Porto) che esempi del passato invitano tutti a maggior prudenza. La gara della Juve di martedì sera poi è stata tutto tranne che esaltante. I bianconeri, certamente superiori per esperienza e talenti in campo, sono però stati più volte messi sotto pressione dall’attacco monegasco che, se non fosse stato per la troppa irruenza e la scarsa vena offensiva di alcuni giocatori, avrebbe certamente raggiunto il pari e incanalato la partita su binari diversi. Quindi se gli uomini di Allegri supereranno il turno avranno poi almeno altre due battaglie di ancor più elevato rischio da affrontare. Certo i giocatori della rosa sono di primissimo livello: Pogba, Pirlo, Tevez, Vidal, Buffon su tutti.

Il dato sul calcio italiano è però inequivocabilmente attuale. Avevamo il campionato più bello del mondo, dove giocavano i migliori stranieri, eravamo una nazione che sfornava grandi portieri, ottimi difensori e magnifici talenti, abbiamo abdicato… oggi tutto questo sembra svanito. Se il forte potere di grandi holding e di imprese provenienti dalla Russia, dal Medioriente e da terre lontane investe sul Regno Unito, sulla Germania, sulla Francia e se la Spagna è rappresentata da due colossi come il Barcellona e il Real Madrid, poco ci sarà da fare per il momento.

La Champions è impietosa e decide quasi sempre, salvo rare eccezioni, chi è il più forte, e spesso non solo sul campo! Alludo alla programmazione, alla potenza economica e finanziaria, alla strategia e (last but not least) alla presenza di autentici campioni tra le proprie fila dei grandi clubs europei. Si pensi solo alle mostruose linee offensive di Real, Barça, Bayern e PSG (ma se ne possono aggiungere altrettanti ora eliminati, vedi Chelsea, Man City, Arsenal) e alla compattezza di squadre quali l’Atletico Madrid, il Porto, il Borussia, il Man Utd (che prima o poi risorgerà), il Monaco, il Siviglia e lo stesso Shakhtar. La giornata di ieri ha però aperto anche al fattore sorpresa e, tra tutti i risultati, quello più interessante è la vittoria dei lusitani del Porto sul grande Bayern di Guardiola, un 3-1 senza appelli. I campioni portoghesi hanno piegato sin dall’inizio i bavaresi, con un Quaresma in formato super e con una squadra sempre pronta ad aiutarsi e a chiudere ogni varco. Certamente le pesanti assenze di Ribery, Robben e Benatia si son fatte sentire ma la rosa di Guardiola è talmente ampia che non ammette rimpianti.

Il quadro dei risultati è dunque il seguente: Juventus vs Monaco 1-0; Atletico Madrid vs Real Madrid 0-0; Porto vs Bayern Monaco 3-1; Paris Saint Germain vs Barcellona 1-3. Eroe della serata di ieri l’urguagio Suarez, un vero mostro del calcio moderno: tecnica, cattiveria, velocità e istinto killer dell’attaccante di razza. Ieri ha praticamente ridicolizzato il centrale della nazionale brasiliana David Luiz, umiliandolo con un doppio tunnel nelle azioni salienti e realizzando due gol da urlo. La stampa parigina e i commenti sui social networks sono stati spietati contro il riccioluto brasiliano. Certo il Barça è in gran forma e oltre al fortissimo “pistolero”, Neymar e Messi, è come sempre la squadra a brillare per gioco e iniziativa.

Insomma la Champions è servita, ci attende un ritorno molto divertente dove le stesse grandi squadre, destinate alla vittoria finale, dovranno faticare per superare il turno, Real e Bayern in testa.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: