Sport fisici: Gli effetti più comuni sul corpo

È vero, praticare sport è benefico per la salute del corpo e della mente. Condurre una vita sedentaria per gli esseri umani non è salutare, ma quale sport fisico è più utile? Quali sono gli effetti sul corpo? Spesso si sente parlare di “sport da contatto fisico”, soprattutto in riferimento ad alcune attività e per questo è importante sapere come comportarsi anche in caso di riassorbimento di un ematoma profondo. Ematomi e contusioni, infatti, sono all’ordine del giorno in sport come rugby, boxe, judo e via dicendo. Basta anche una pallonata improvvisa per vedere comparire un livido dopo poco tempo. Muoversi, all’aperto o al chiuso, è uno dei modi migliori per prendersi cura di sé, proviamo a capire quali sono gli effetti degli sport fisici sul corpo.

Sport benefici fisici ed effetti sul corpo

Una regolare attività fisica allunga la prospettiva di vita e soprattutto ne migliora la qualità. Quando si fa movimento, dalla semplice corsa agli sport più fisici e di contatto, il corpo si sente subito meglio. Allo stesso modo interrompere un regolare esercizio fisico può avere conseguenze sulla salute fisiologica e inevitabilmente anche sull’umore. Sport come quelli di squadra e di contatto, infatti, favoriscono una sana interazione fra le persone ed è proprio per questo che sport come il calcio, il rugby, la pallavolo o il baseball sono consigliati fin da bambini, così che i più piccoli possano entrare in contatto con i loro coetanei anche al di fuori della scuola. L’esercizio fisico costante ha un effetto protettivo per quanto riguarda lo sviluppo dei muscoli ed è questo uno dei tanti motivi per cui è bene non dimenticare di praticare attività fisica anche moderata. Col passare del tempo però, la forza dei giocatori e il cambiamento delle azioni di gioco cambiano notevolmente. 

Alcuni sport di contatto, come il rugby, ad esempio, sono un perfetto allenamento cardiovascolare. Basta pensare che un giocatore di rugby è costantemente impegnato non solo a correre, ma anche a lanciare la palla e soprattutto a schivare gli avversari. In questo modo cuore e polmoni devono riuscire a lavorare in modo efficiente. 

Per schivare gli avversari, sopportare il loro carico e tirare il pallone bisogna avere forza nella parte superiore del corpo. Allenare le gambe, invece, è fondamentale per correre e deviare gli avversari.

Non mancano gesti tecnici e nemmeno colpi di testa ed ecco allora che in questi casi possono aumentare le probabilità di colpi improvvisi. 

Un altro sport particolarmente interessante per quanto riguarda gli effetti sul corpo è la pallavolo. Questa attività, infatti, coinvolge molti muscoli, da quelli delle braccia per i palleggi, le battute e le schiacciate, fino agli addominali e ai muscoli delle gambe. Basta pensare a tutti i salti e i piegamenti per capire subito che praticare uno sport come la pallavolo aiuta anche stimolare e rinforzare polpacci e glutei. Ovviamente non mancano benefici generali come l’aumento della coordinazione e della motivazione, la riduzione dello stress, il miglioramento della funzionalità cardiaca e ultimo ma non meno importante anche il rispetto degli avversari.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: