Questa estate ‘famolo strano’… lo sport! Ecco le nuove tendenze

Pesi, nuoto, tennis o pilates? Macché. Molto meglio il trapezio e la danza acrobatica, il bouldering (ovvero l’arrampicata indoor) e, per chi sente già salire la febbre da Olimpiadi, le lezioni di scherma o di tiro con l’arco. E mentre ormai dappertutto spopolano la boxe e il padel, chi non vuole rinunciare alla classica partita a calcetto può provarlo nella nuova versione al buio, con un nome che è tutto un programma: lighting ball.

Lo sport post-pandemia è tutto un fiorire di discipline di volta in volta insolite, di nicchia, grandi ritorni o spettacolari new entry. Insomma, siano esse all’aperto o indoor, dal punto di vista sportivo quella del 2021 è l’estate del “famolo strano”. E l’accessorio indispensabile per trovare il proprio sport preferito è lo smartphone con l’app Urban Sports Club, l’applicazione leader in Europa per l’accesso a più di 10.000 centri fitness e attività sportive, che, per l’occasione, ha stilato la lista delle 10 discipline più cool dell’estate 2021.

“Siamo entrati nell’era dello smart fitness, ognuno può scegliere e provare l’attività che più fa per lui o per lei, libero da vincoli, impegni o lunghi abbonamenti. Ci si crea il proprio palinsesto e si provano discipline sportive che incuriosiscono: è proprio in questa maniera che scopriamo ciò che realmente ci appassiona”. Afferma Filippo Santoro, Managing Director di Urban Sports Club Italia. 

Si parte dalla voglia di danza e di musica in versione fitness. Visto, infatti, che per la riapertura delle discoteche e dei corsi di ballo di coppia si dovrà aspettare ancora un po’, ecco alcune attività che consentono di tenersi in forma al ritmo di musica e altre attività particolari, tutte da provare. 

  1. Capoeira. Danza, arte marziale, genere musicale, la capoeira è tutto questo e molto di più. Originaria del Brasile e approdata in Italia già da alcuni anni, la Capoeira si basa su tre elementi cruciali che sono il movimento, la musica e il gruppo. Di fatto è un linguaggio attraverso il quale si pratica una vera e propria lotta sotto forma di danza. Si capisce quindi il perché in queste settimane di riapertura progressiva e di ritorno alla libertà questa disciplina piena di gioia e di voglia di vivere sia diventata richiestissima.
  2. Danza acrobatica, trapezio e discipline circensi. Quella che potrebbe diventare una delle tendenze sportive più cool dell’anno fa rima con una parola che più tradizionale non si può: il circo. La danza acrobatica aerea prevede, per esempio, l’esercizio di figure ed evoluzioni dinamiche tramite utilizzo di attrezzi in sospensione, dal cerchio alla corda fino al trapezio. Su quest’ultimo, adeguatamente imbragati, si imparano figure dalle più semplici alle più complesse, e si può praticare, dicono gli esperti, dai 6 ai 90 anni.
  3. Hula Hoop Dance. Ancora danza, questa volta con un grande ritorno come l’Hula Hoop, oggetto negli USA negli ultimi mesi di una vera e propria riscoperta. Nella sua versione danza è perfetto per combattere lo stress e i chili di troppo accumulati. Oggi poi esistono cerchi da Hula Hoop smart che si collegano all’apposita app.
  4. Triathlon e sport di endurance. Non si pensi che si tratti di un affare solo per uomini duri. A praticare il triathlon ci sono sempre più donne, affascinate dall’idea di una sfida che mette insieme nella medesima disciplina la corsa, il nuoto e il ciclismo. Per prepararsi come si deve alle centinaia di manifestazioni che stanno già tornando a riempire il calendario estivo e autunnale esistono centri dedicati dove poter nuotare in vasche controcorrente o pedalare in gruppo su rulli interattivi in grado di simulare le salite più impervie.
  5. Bouldering o arrampicata sui massi. Sono sempre di più i centri in città dove poter imparare a scalare pareti più o meno verticali alte al massimo 5 o 6 metri, senza corde. Un’attività che richiede apprendimento tecnico, sviluppo di forza muscolare e sensibilità di mani e piedi e che si pratica con l’ausilio di materassoni su cui eventualmente cadere senza farsi male. L’ideale per divertirsi e allenarsi in coppia o in famiglia per poterci provare, quando ci si sente sicuri, all’aria aperta, sempre con materasso al seguito.
  6. Boxe. Esattamente quella, la nobile arte, che ha da sempre i suoi detrattori, ma che sembra rivivere, soprattutto all’indomani della pandemia, una nuova giovinezza. Decine di palestre e centri in città grandi e piccole, sempre più curate e non più sinonimo di abbandono e sciatteria, che si riempiono soprattutto di giovani che dopo quindici mesi di distanziamento da tutto e da tutti hanno voglia di usare i muscoli, sempre in maniera sana e leale.
  7. Scherma. Sarà che stanno per tornare le Olimpiadi e che noi italiani armati di spada e fioretto riusciamo sempre a fare incetta di medaglie, fatto sta che la scherma, che è a pieno diritto un’arte marziale, è in grado di offrire un allenamento aerobico e costantemente controllato; padronanza e rispetto del corpo; autodisciplina e controllo dell’aggressività; autocontrollo e rispetto dell’etichetta; ricerca del miglioramento e introspezione. 
  8. Tiro con l’arco. Anche qui una disciplina olimpica bellissima in cui noi italiani eccelliamo da sempre e che aiuta ad avere una grande padronanza di sé e della propria attitudine a stare nel presente. Adatta a ragazzi e adulti, a uomini e donne, è un modo diverso per avvicinarsi anche alle pratiche orientali dello zen.
  9. Padel. Lo sport del momento è un fenomeno che non conosce confini. In Italia si contano oramai oltre 2000 campi dove poterlo praticare e molti di questi sono ex campi di calcetto riconvertiti. Piace a uomini e donne, adulti e bambini e ha conquistato molti ex calciatori come Albertini, De Rossi e Totti. A Roma l’ex capitano giallorosso ha aperto addirittura un suo padel club.
  10. Lighting Ball. La classica partitella di calcetto con gli amici, ma al buio! Si svolge all’interno di campi indoor, delle luci led vengono applicate su una speciale canotta che permette di differenziare le squadre mentre le porte e il pallone sono continuamente illuminate ma possono cambiare colore in base ai momenti della partita. Le luci vengono gestite da un animatore a bordo campo che renderà la partita ancora più divertente. 

Queste attività, e molte altre ancora, dice Filippo Santoro, Managing Director di Urban Sports Club Italia – possono essere svolte con un solo abbonamento che consente di prenotare corsi, allenamenti liberi e lezioni direttamente dal proprio smartphone”.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: