Pediatri Vs Psichiatri e Psicologi: adozioni gay si o no?

Stepchild Adoption

Pediatri e psichiatri si trovano diametralmente opposti sulla questione delle unioni civili e della stepchild adoption per le coppie di genitori gay.  Le due categorie si dividono su cosa faccia o meno bene ai bambini: secondo i pediatri vivere in una famiglia senza la figura materna o paterna potrebbe avere ricadute negative sul bambino, mentre per gli psichiatri non conta il sesso dei genitori, ma l’amore che si respira nelle mura domestiche.

Si muove la Società Italiana di Pediatria, con il presidente Giovanni Corsello che ne fa da portavoce, secondo cui il dibattito sulle unioni civili e le adozioni per le coppie dello stesso sesso dovrebbe comprendere anche i profili clinici e psicologici del bambino e dell’adolescente. Questo perché secondo la categoria vivere con due genitori dello stesso sesso potrebbe portare ricadute sui processi di sviluppo psichico e relazionale nell’età evolutiva.

La maturazione psicologica di un bambino – spiega Corsello – si svolge lungo un percorso correlato con la qualita’ dei legami affettivi all’interno della famiglia e con i coetanei. La qualità delle relazioni umane e interpersonali, nonchè il livello di stabilità emotiva e la sicurezza sociale di un bambino, sono conseguenze di una maturazione psicoaffettiva armonica. Studi e ricerche cliniche hanno messo in evidenza che questi processi possono rivelarsi incerti e indeboliti da una convivenza all’interno di una famiglia conflittuale, ma anche da una famiglia in cui il nucleo genitoriale non ha il padre e la madre come modelli di riferimento“.

Il punto di vista va quindi spostato dai diritti della coppia a quello superiore dello stato emotivo e relazionale del bambino.

In replica arriva il presidente della Società italiana di Psichiatria, Claudio Mencacci: “Su questo tema si stano ancora raccogliendo dati ed è quantomeno prematuro esprimere opinioni scientifiche su situazioni sociali molto recenti. Ciò che conta è valutare la capacità affettiva dei genitori, la capacità di accogliere e seguire la crescita dei bambini, creando un ambiente sicuro, sereno e protettivo. E questo non dipende certo dal ‘genere’ dei genitori. Mentre è dimostrato – questo invece è sicuro – che nelle famiglie ‘etero’ possono prodursi danni nella psiche dei bambini quando il rapporto tra i genitori è in crisi“.

Per gli psichiatri è quindi prematuro dare dichiarazioni su fatti che non hanno ad oggi studi scientifici di riferimento.

Voi che ne pensate?

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: