Labioplastica: chirurgia plastica alla vagina sempre più diffusa

Labioplastica

Nel corso degli ultimi anni gli interventi di chirurgia estetica, anche in Italia, hanno registrato una diffusione sempre maggiore, con interventi volti nella gran parte dei casi a migliorare l’estetica delle persone, correggendo difetti, piccoli o grandi che siano.

L’ultima frontiera della chirurgia plastica, che ha registrato un vero e proprio boom negli USA e nel Regno Unito, è la cosiddetta labioplastica, un intervento di chirurgia plastica alla vagina.

La conferma, dagli USA, arriva dal chirurgo Jennifer Walden, che ha confermato come siano aumentate le donne che, negli ultimi anni, decidono di sottoporsi ad una labioplastica per eliminare difetti estetici legati alla vagina, ma anche per risolvere veri e propri disagi con un intervento della durata di un’ora, in anestesia totale, attraverso l’uso del laser.

Solo negli USA, sarebbe cresciuto del 49% il numero di interventi di rimodellamento della vagina praticati su donne di tutte le età, nella gran parte dei casi per ridurre e modellare la forma delle labbra della vagina e renderle simmetriche.

La dottoressa Walden, spiega che non si tratta solo di un fattore estetico quello che spinge le donne a sottoporsi a questo intervento, ma la necessità di eliminare dei disagi causati, ad esempio, dalle dimensioni delle labbra che possono causare irritazioni durante l’attività sportiva o fastidi quando si indossa un vestito particolarmente attillato.

Un altro esempio di boom di labioplastica è il Regno Unito. Dal 2010 nel paese sarebbero cinque volte di più il numero di questi interventi, secondo i dati del National Health Service.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: