Il Basilico, proprietà ed usi – non solo alimentari

Gli Spaghetti con pomodori freschi basilico e scaglie di Parmigiano penso che sia tra i miei piatti preferiti. A primavera, cuocere la pasta al-dente e ripassarla in padella con pomodori spezzettati freschi, solamente scottandoli con l’aggiunta di poco olio e acqua di cottura – per non farli attaccare – e a fine cottura aggiungere parmigiano e basilico spezzettato a mano, riempe palato e narici, inebria e soddisfa, l’appetito e quella bella sensazione di mangiare un piatto classico si, ma che ha dentro il gusto della semplicità. Il Basilico infatti, come il profumo dei rami dei pomodori e pochi altri profumi di cose naturali, mi fanno tornare indietro nel tempo. Al basilico poi si associa la bella stagione, tutti quei piatti freschi di quando si torna dal mare, o anche semplicemente il gusto di comprare le piante da mettere sul balcone o nel giardino. E’ una pianta che mette allegria e serenità. Queste sensazioni sono in parte confermate non solo dall’aspetto culinario, ma anche da proprietà scientifiche che questa piccola ma preziosa pianta sembra possedere”.

Il Basilico  è scientificamente provato, è in grado di apportare benefici alla salute dell’uomo. Contiene infatti  un’infinità di sostanze che aiutano l’organismo senza alcun apporto calorico. C’ è  potassio,  che dona il giusto equilibrio idrico al nostro corpo; C’è calcio, perfetto ottimo per la solidità delle ossa. Grazie alla presenza di ferro e fosforo, il basilico aiuta la nostra corretta circolazione sanguigna e aiuta anche il nostro cervello a mantenere brio e freschezza. Il basilico,  è ricco di magnesio e vitamina A, elementi importanti per il nostro sistema immunitario. Aiuta anche nei dolori reumatici. La foglie hanno fortissime proprietà antidolorifiche e a tal riguardo possono aiutare in tutte quelle situazioni ove ci siano dolori nelle articolazioni (E’ stato sintetizzato al riguardo in olio essenziale).

l’Ocimum basilicum possiede proprietà molto interessanti : come accennato è ricco di  elementi: calcio, ferro, fosforo, magnesio, manganese rame, potassio, sodio e zinco, ma anche di vitamine (vitamina A, vitamina B di cui niacina, tiamina e riboflavina, vitamina C o acido ascorbico e vitamina E), fibre, acqua, proteine e zuccheri, oltre a minerali, (calcio, ferro, fosforo, magnesio, manganese rame, potassio, sodio e zinco) e vitamine (vitamina A, vitamina B di cui niacina, tiamina e riboflavina, vitamina C o acido ascorbico e vitamina E).

Tutto ciò, combinato, regala all’organismo benefici a livello di nevralgie, polmoni (l’azione curativa nei confronti di malattie respiratorie, quali raffreddore, asma, tossa e bronchite), reni. Sono molteplici le zone del corpo interessate dai benefici effetti di questa pianta aromatica.  (calcio, ferro, fosforo, magnesio, manganese rame, potassio, sodio e zinco) e vitamine (vitamina A, vitamina B di cui niacina, tiamina e riboflavina, vitamina C o acido ascorbico e vitamina E).

Questa pianta è in grado di assicurare proprietà digestive, antispasmodiche, carminative e di favorire la risoluzione di coliche e disturbi alle vie urinarie. In quest’ultimo aspetto l’aiuto viene soprattutto dalle sue capacità antisettiche.

Molto note sono anche proprietà antinfiammatorie associate al basilico. Il merito sembrerebbe riconducibile all’eugenolo, la sostanza che è inoltre responsabile per il caratteristico aroma di questa pianta. L’efficacia garantita contro le infiammazioni riguarda anche il trattamento delle artiti (ad eccezione di quella reumatoide). Utile soprattutto se consumato crudo o sotto forma di estratto, presente in alcuni rimedi erboristici e omeopatici.

Il basilico è in grado poi di contribuire al benessere del sistema nervoso. La sua azione è in grado di alleviare l’insonnia, l’ansia e lo stress, oltre a poter vantare alcune proprietà antidepressive. A questa pianta aromatica vengono inoltre associati effetti galattagoghi, ovvero di aumento della produzione di latte da parte delle neo mamme.

Da non dimenticare l’uso del Basilico (strofinandone la foglia o usando gli oli essenziali) per allontanare  le  zanzare. Sembra che quest’ultime siano abbastanza  infastidite al suo odore e se ne tengano quando possibile alla larga.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: