Farsi leccare in faccia dal proprio cane? Tutte le possibili fonti di infezioni… ma non solo da loro

cani_baci

Tempo fa era partito l’allarme di rischio meningite nello scambiarsi “baci” sulle labbra con il proprio cagnolino. Da uno studio pubblicato recentemente sul New York Times, è stato confermato il rischio più generico di infezioni nel farsi leccare dai nostri fidi compagni di vita su naso, occhi e labbra. Questo perché, come ci spiega il dottor Neilanjan Nandi, assistente professore di medicina presso la Drexel University College of Medicine di Philadelphia, le bocche degli animali ospitano non solo batteri, ma anche virus e lieviti: da un lato il cane o meglio la sua saliva ha delle proteine capaci di pulire o guarire le ferite del cane stesso, dall’altro ci siamo noi che non possiamo tollerare determinati organismi. Attenzione però a non demonizzare questi gesti di affetto nei confronti dei nostri amici a quattro zampe perché, come viene ben specificato nello studio, in assenza di ferite sulla pelle e se si è in condizioni di buona salute, il contatto della saliva dell’animale sulla pelle non causa alcun problema.

Viene confermata però la presenza di germi e batteri di ogni tipo sul muso dei nostri amici, spesso a contatto con escrementi di vario genere. La dottoressa Sarah Proctor, specifica che con una leccata difficilmente il cane può trasmettere dei parassiti intestinale al padrone, ma di sicuro non si tratta dell’atto più igienico del mondo.

Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università di Milano e direttore sanitario dell’Istituto Galeazzi, ha poi portato l’attenzione su azioni che svolgiamo quotidianamente e che sono ancora più rischiosi: sostiene infatti che baciare e farsi baciare da un cane è meno rischioso che baciare una persona. Inoltre ha precisato che la nostra cute è una barriera inespugnabile, e che le infezioni possono essere trasmesse solo se la lingua del cane viene a contatto con le mucose presenti negli occhi, nel naso e nella bocca. Maggiore attenzione poi anche al contatto con oggetti possibilmente contaminati come le maniglie delle porte del bagno o la spugna per lavare i piatti.

Poi una buona igiene è sempre alla base del buon vivere. Meglio quindi vaccinare i propri amici a quatto zampe e lavarsi bene le mani dopo averci giocato.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: