Capelli: i cibi che ti aiutano a bloccare la caduta

La caduta dei capelli è spesso legata a carenze nutrizionali che possono accentuarsi in alcuni periodi dell’anno come l’autunno. Per colpa delle aggressioni estive, ma anche una cronica mancanza di un certo nutrimento, i capelli possono risultare spenti, opachi e senza forza.

Se pettinando i capelli, trovi la spazzola piena, è il caso di iniziare a mangiare correttamente per riequilibrare il cuoio capelluto e rafforzare il bulbo pilifero, il quale si è sostanzialmente fatto di ferritina e proteine presenti nel sangue.

Se hai un problema di capelli diradati e assottigliati, fai un esame del sangue che evidenzia sicuramente delle mancanze nutrizionali che puoi risolvere anche a tavola aumentando il consumo degli alimenti di seguito elencati.

Le proteine della carne: sia bianca che rossa

Il capello è formato da cheratina composta, a sua volta, di amminoacidi. Questa sostanza compone le proteine che sono particolarmente presenti nella carne, sia bianca che rossa.

Se mangi poca carne, rischi di avere una chioma indebolita e fragile, infatti. Altri alimenti che contengono grandi quantità di proteine da aggiungere alla tua dieta sono il pesce azzurro, le cozze e altri molluschi, le uova, il latte, la soia, il tofu e i legumi.

Per aiutare a rafforzare i capelli ed evitare la caduta, ti conviene aumentare il consumo di alimenti ricchi di ferro partendo dai legumi, soprattutto se opti per un’alimentazione vegetariana. I ceci sono una fonte ottima di proteine vegetali che aiutano la salute e il benessere dei capelli e anche la quinoa, considerata un cereale invece è un legume.

I flavonoidi di frutta e verdura

Ogni giorno bisogna consumare grandi quantità di frutta e verdura perché ricche di rame e zinco, minerali importantissimi per la crescita dei capelli. I sali minerali di frutta e verdura, inoltre, donano lucentezza alla tua chioma spenta e opaca che assomiglia a paglia.

In tavola, preferisci soprattutto verdure come le crucifere, cioè broccoli, cavolo, verza, cavolfiore, cime di rapa, cavoletti di Bruxelles e simili che hanno un altissimo contenuto di antiossidanti. In pochissimi sanno che in realtà gli spinaci non contengono così tanto ferro e altri nutrienti preziosi per il corpo e i capelli, ma piuttosto il basilico che dovresti coltivare sul davanzale della finestra anche per combattere la caduta dei capelli.

Aggiungi alla tua dieta per integrare ancora di più i flavonoidi anche frutti rossi come mirtilli, ribes, lamponi etc. che hanno il vantaggio di aumentare l’ossigenazione del cuoio capelluto il quale riceve quindi maggiore quantità di nutrienti.

Un aiuto in più dagli integratori naturali

Se una dieta controllata e bilanciata ancora non funziona e ti ritrovi con i capelli sottili e diradati, un aiuto prezioso arriva dagli integratori come quelli a base di lievito di birra oppure di olio di germe di grano.

Prova anche con la Foltina Plus che contiene tutti prodotti naturali come il fieno greco, l’ariginina che stimola l’ossigenazione e la crescita del capello e anche Serenoa che ostacola l’azione del Dht, diidrotestosterone che è un ormone metabolita del testosterone che assottiglia i bulbi piliferi.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: