Bere alcolici aiuta la memoria e anche a debellare il diabete. Bere sì, ma con moderazione!

Una bella birra nelle calde serate estive è spesso un toccasana per molti di noi. Oltre ad essere una bevanda (la birra come il vino) molto amata durante i pasti o anche tra una chiacchiera e l’altra con gli amici, sembra che gli effetti benefici vadano oltre l’immaginario collettivo. A svincolare l’alcol solo dagli effetti negativi che conosciamo tutti, arrivano i risultati di una ricerca che mostra come gli alcolici siano in grado di migliorare la nostra salute mentale agendo sulle funzioni cognitive.

Rest il fatto che eccedere con gli alcolici non sia comunque cosa buona per non andare a d incidere negativamente su fegato e cuore.  Ma i ricercatori dell’Università di Exeter hanno dimostrato che chi beve regolarmente alcol – in quantità modeste – sembra abbia una migliore memoria. nella ricerca sono state coinvolte 88 persone – 57 femmine e 31 maschi di età compresa tra i 18 e i 53 anni – che bevevano regolarmente alcol. I volontari sono stati divisi socialmente in due gruppi: nel primo si poteva bere alcol nelle quantità desiderate mentre nel secondo ci si doveva astenere completamente dal consumo di alcolici per tutta la fase di indagine. In media nel primo gruppo si consumava alcol per quattro volte al giorno. Il risultato è stato chiaro: il gruppo in cui era concesso bere mostrava una maggiore memoria rispetto al secondo. Non bisogna però dimenticare tutti gli altri effetti che ha l’alcol sul nostro organismo, nonostante questo effetto positivo che viene comunque vanificato nel caso di eccesso nel consumo di alcolici.

Rimane poco chiaro il motivo di questa correlazione tra consumo di alcolici e memoria. Probabilmente dipende dal fatto che bere ostacolando l’apprendimento di nuove informazioni e stimolando una determinata parte dell’ippocampo, porti il cervello a concentrarsi sull’immagazzinare notizie più recenti già acquisite permettendo di inserirle nella memoria a lungo termine.

Inoltre, concedendosi le quantità di alcol consentite, ossia bere 3 o 4 volte a settimana si ha un minore rischio di avere il diabete del 27% per gli uomini e del 32% per le donne. La motivazione in questo caso potrebbe dipendere dalle sostanze chimiche contenute nella bevanda, che contribuiscono a bilanciare gli zuccheri nel sangue. Questo non vale però per il consumo di superalcolici che invece aumenterebbe il rischio di sviluppare il diabete.

 

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: