Bambini nati con parto cesareo a rischio obesità rispetto ai nati con parto naturale

obesita-infantile

Uno dei problemi più comuni in tema di salute che, nonostante i pericoli, spesso si decide di non affrontare è legato al sovrappeso e soprattutto all’obesità, una patologia che sul lungo termine può avere effetti devastanti sulla vita delle persone, contribuendo a peggiorare la qualità della vita, riducendone inevitabilmente anche la durata, e mettendo le persone che ne sono affette, di fronte a patologie ancora più gravi. Purtroppo i numeri legati all’obesità, soprattutto quella infantile, continuano a crescere in molti paesi del mondo, compresa l’Italia e le motivazioni di ciò possono essere trovate in molti fattori, da un’alimentazione che sempre più spesso comprende cibi spazzatura, alla quasi totale assenza di attività fisica. Ma a quanto pare, tra i fattori di rischio che possono provocare l’obesità, potrebbe rientrare anche il parto cesareo. Secondo una recente ricerca statunitense, infatti, i bambini nati con parto cesareo, avrebbero un rischio maggiore di obesità rispetto ai piccoli nati con parto naturale.

L’obesità infantile è un argomento decisamente delicato ma alquanto preoccupante, che vede sempre più bambini raggiungere un peso eccessivo che contribuisce non solo a limitare la loro vita, ma anche a creare per loro un futuro pieno di problemi legati alla salute, con un maggiore rischio di malattie cardiovascolari, diabete e altre patologie.

In tal senso un gruppo di ricercatori della Harvard T.H. Chan School of Public Health ha condotto una ricerca, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista JAMA Pediatrics, che ha avuto una durata di 16 anni ed ha coinvolto 22.000 giovani adulti attraverso il Growing Up Today Study, che li ha sottoposti ad un questionario ogni 1 o 2 anni dal 1996 fino al 2012 con domande sul loro stile di vita e informazioni sulla forma fisica. Analizzando i dati raccolti, i ricercatori hanno scoperto che i bambini nati con parto cesareo, avrebbero un rischio maggiore del 15% di diventare obesi rispetto ai bambini nati con parto naturale.

Il rischio sarebbe presente anche in età adulta, sebbene in questo caso la percentuale sarebbe pari al 10%, quindi inferiore. Altro dato interessante confermerebbe come i bambini nati con parto cesareo avrebbero il 64% di possibilità in più di diventare obesi rispetto ai fratelli partoriti naturalmente. Ma a cosa sarebbe dovuta questa differenza? Secondo quanto rivelato dai ricercatori il motivo sarebbe da trovare nel fatto che i bambini nati con parto naturale vengono esposti ai batteri vaginali e intestinali della madre, che contribuirebbero a formare la flora batterica del piccolo, batteri ai quali i nati con parto cesareo non vengono esposti al momento della nascita. Questa differenza del microbiota del bambino, avrebbe una correlazione con il maggiore rischio di sovrappeso e obesità nella vita futura del piccolo.

E’ innegabile come il parto cesareo può essere spesso necessario per salvare la vita delle madri e dei bambini che stanno per nascere, ma è altrettanto vero che il cesareo presenta dei rischi, e tra questi secondo la ricerca rientrerebbe anche l’obesità.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: