15 minuti di solitudine ogni giorno per ridurre lo stress

La vita frenetica che, tra lavoro e vita privata, sempre più persone devono affrontare contribuisce ad aumentare quella sensazione di stress che, ovviamente, si ripercuote sulla qualità della vita, impedendo in alcune occasioni di godere dei momenti di relax da soli o in compagnia di familiari e amici. Trovare delle soluzioni per ridurre lo stress appare quindi come qualcosa di necessario per stare meglio e vivere una vita più tranquilla.

Ed è proprio da un recente studio condotto da un team statunitense che arriva la conferma di come trascorrere dei momenti in solitudine, ogni giorno, potrebbe avere degli effetti positivi sulla salute, riuscendo persino a ridurre quel carico di stress al quale molte persone sono sottoposte quotidianamente.

E’ interessante notare come spesso, proprio la solitudine, venga considerata come qualcosa di negativo dalla società, mentre invece i benefici di trascorrere, volontariamente, del tempo da soli, magari dedicandosi a qualcosa di rilassante, può ripercuotersi positivamente sul benessere fisico ma soprattutto mentale.

La conferma arriva da una ricerca condotta da un team dell’Università di Rochester, a New York, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Personality and Social Psychology Bulletin. Per ottenere i dati in questione, sono coinvolti tre diversi gruppi di persone. Al primo, composto da 114 persone, è stato chiesto di sostenere 15 minuti di conversazione e, in seguito, di trascorrere altri 15 minuti in solitudine. Attraverso questionari compilati dai partecipanti, è emersa una minore presenza di emozioni negative rispetto a quelle positive dopo aver trascorso del tempo da soli.

Nel secondo gruppo, a 108 persone è stato chiesto di trascorrere 15 minuti da soli dedicando del tempo a pensare o leggere un libro. Anche in questo caso, è emersa una sensazione di relax data dalla solitudine. Al terzo gruppo, infine, composto da 173 persone, è stato chiesto di trascorrere 15 minuti in solitudine ogni giorno per una settimana, e di non farlo, invece, per la settimana successiva. Anche da questo esperimento sono emerse le sensazioni positive date dal tempo trascorso in solitudine.

Dallo studio, quindi, è emerso che trascorrere del tempo da soli dedicandosi ad attività come la lettura, lo yoga o più semplicemente pensando, può avere effetti positivi sulla mente, riducendo persino stati emotivi come l’agitazione, l’irritazione e in generale lo stress.

I ricercatori, tuttavia, sottolineano come sia necessario che le persone decidano volontariamente di trascorrere del tempo da soli e, soprattutto, che il tempo in solitudine non superi i 15 minuti al giorno, per evitare che insorgano sensazioni negative, come ad esempio la malinconia.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: