Tesla Model X l’arrembaggio dell’elettrico al settore Crossover

A Ginevra avevo incontrato una Tesla Model X all’entrata dell’Aeroporto. Sembrava fosse messa in disparte sottotono, ma non era poi così in realtà. Tutti quelli che provenivano dalla metropolitana e tutti quelli che si dirigevano al Salone dell’auto attraverso un sottopasso (il Salone dell’auto di Ginevra è praticamente attaccato all’aeroporto) non potevano non notarla. Mi ci ero avvicinato e – a parte le portiere ad ali di  falco, forse poco pratiche ma affascinanti – ne ero rimasto molto colpito. Aveva tutte le caratteristiche tipiche di un’auto che avrebbe avuto un seguito. Non sono preveggente è che quest’auto notata di sfuggita, mi era rimasta impressa. Dimensioni volumetrie e design generale segnavano un passaggio. Tesla si sta avvicinando al grande pubblico e al gusto dell’utente medio….manca poco, giusto qualche decina di migliaia di Euro in meno…….

Tesla X: € 105,000, Misure:  lungh.504 x largh. 200x h.168.

Numeri importanti, la collocano tra le vetture di alta fascia, ma la connotazione assume un’aria nuova. Lo stile è più consono al gusto dei consumatori. La Tesla X rimane un’auto esclusiva, ma ora è bella.

La Tesla X utilizza molte componenti del  Modello S. Auto completamente elettrica, è  costruita su una piattaforma in alluminio con le batterie alloggiate  sotto il pavimento. Un doppio fondo che serve a mantenere il baricentro basso all’interno degli assali. Tesla è stata la prima auto elettrica che è riuscita ad approntare un modello Crossover/Suv a trazione integrale.

La piattaforma è in alluminio  ed è costruita in maniera che i motori (due distinti per i diversi assali) siano posizionati direttamente in corrispondenza delle ruote anteriori e posteriori, così da rendere la Tesla Model X un vero e proprio Suv/Crossover 4WD.

Anche la Tesla S  (la berlina per intenderci)  può essere equipaggiata con un doppio propulsore ed essere di fatto una trazione integrale. La berlina S, è venduta normalmente con la sola trazione posteriore, con un motore (con batteria 75 kWh), ma prevede altresì la possibilità di aggiungere un secondo propulsore anteriore. Tornando al Modello X, possiamo definirla come un’auto da un design filante ed elegante. Le dimensioni però sono più che generose: più di 5 metri di lunghezza e più i 202 di larghezza design è semplice (quasi troppo,  rispetto al modello S). Il suo passo molto ampio le sue dimensioni sono impressionanti, ancor più che il Modello S.

 

Con il motore P100D, con batteria 100 kWh e motore ad alte prestazioni nella parte posteriore, la Tesla Model X ha una potenza equivalente ad un motore tradizionale di 610 CV. , con un  0-100 Km/H di 3,1 secondi, Le ruote sono da ben 22 pollici, ma riescono a filtrare bene le asperità.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Bagagliaio

Nella versione con la sola propulsione nell’assale posteriore, la Tesla X offre un grande bagagliaio anche all’anteriore, lasciato libero. Ben 187 lt., oltre a quello posteriore di 357 lt, nella versione sei posti. La Tesla X è normalmente una 5 posti, ma spendendo qualcosa in più le configurazioni cambiano, fino ad arrivare ad una sette posti. Il Bagagliaio posteriore, frazionabile, ripiegabile può così raggiungere la massima capacità. In tal senso queste ultime varianti portano alla capacità che va dai 357 lt ai 1410 lt fino ai 2180 lt. 

Interni e Plancia:

All’interno trovano spazio ben 7 passeggeri. Per facilitare l’accesso a bordo, Tesla ha progettato le porte ” Falcon”, una reinterpretazione in chiave moderna delle ali di gabbiano. Necessitano di solo 30 cm di spazio per aprirsi e adattare tramite sensori nell’ambiente per evitare di colpire il soffitto del parcheggio sotterraneo o un muro troppo vicino. Per la loro forma gli sportelli forniscono un facile accesso alla terza fila di sedili.

La plancia è composta da l’ampio schermo centrale che contiene tutte le informazioni per la gestione dell’auto.  Facile da usare, reattivo, (bruttino)  lo schermo permette di scegliere, vari menù (navigazione, musica, connettività …). I pulsanti sono praticamente assenti dal cruscotto. Ce ne sono fisici solo nei comandi al volante. Essi consentono di gestire il display sul cruscotto 100% digitale scorrendo le informazioni. Lo schermo può essere suddiviso in più parti e navigare sul web tramite chiavetta 4G. Gli altoparlanti sono  ben 7 La navigazione è fornito da Google Maps .

Tre le versioni, tutte a trazione integrale con un motore che agisce sulle ruote anteriori e un altro su quelle posteriori. La Tesla Model X ho anche un’altra particolarità che la distingue: ha le portiere posteriori che si azionano con un movimento ad ala di gabbiano. O meglio, “ad ala di falco”, come le definiscono alla Tesla: grazie a un doppio cardine, servono appena 30 cm di spazio libero di lato per poterle aprire. L’abitacolo offre cinque posti nelle prime due file di sedili. Pagando, si possono avere sei o sette posti: in questo caso il divano è sostituito da due o tre poltrone singole, molto comode e reclinabili elettricamente in avanti ma con lo schienale fisso

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: