Prova su strada XC-40 discrezione e versatilità. Tanta sostanza, in un taglio moderno [+Galleria]

Abbiamo avuto la possibilità, grazie agli amici della Concessionaria Volvo Autostar di via Salaria 1282 di Roma, di provare il primo SUV compatto di Volvo, XC40. Nato su la  piattaforma CMA di nuova generazione, ha impostazione tecnica innovativa che prevede acciai speciali a spessore differente e deformazione programmata. Tutto a favore di un minor peso e maggiore rigidità.  Ciò si traduce poi in un buon compromesso comfort-comportamento …

La Volvo XC40 è la vincitrice di  Car Of The Year 2018! (questo è avvenuto a Marzo, ma è sempre una cosa bella da ricordare). Per Volvo è la prima vittoria di questo titolo, un bel riconoscimento per una Casa Automobilistica il cui destino sembrava segnato, ma  che in pochissimi anni ha saputo rinnovarsi completamente, nel parco auto, nelle tecnologie e nell’immagine, grazie si a Capitali Freschi (Orientali), ma a una mentalità che ha messo a frutto le nuove risorse per rinnovarsi e mantenere fede ai parametri segni distintivi del Marchio.

Con i suoi 4,43 m di lunghezza, il modello che abbiamo avuto la possibilità di testare è una “Speciale” con allestimenti e dotazioni davvero uniche. Una “Inscription” arricchita di molti optional e usata dalla concessionaria come auto-immagine. Salirci a bordo è stato più che piacevole. Avevamo conosciuto questo modello alla sua Presentazione – qualche mese fa – e abbiamo scoperto alcune delle sue doti (su strada), spingendo a fondo e testando l’auto per i supporti alla guida, la sensazione di grande sicurezza, stabilità, in un ambiente interno, che ad oggi è tra i migliori mai visti.

Il motore è il Diesel D4 da 190 CV con trazione integrale e cambio automatico a 8 marce. La grande  fluidità è qualcosa che fa appena percepire il passaggio da una marcia all’altra (forse dovuta più all’abitudine di guida di anni e anni con i più tradizionali manuali).  Anche con i Cerchi da 21″ il rotolamento dei pneumatici e gli avvallamenti e dossi sono ben filtrati, da sospensioni, telaio e sedili. Quest’ultimi sono comodissimi e dalle ampie regolazioni (la nostra versione poteva vantare quelle elettriche).

Non posso parlare di prestazioni ne consumi, le sensazioni percepite a pelle mi hanno lasciato però davvero entusiasta. Un’auto originale, unica nel suo genere. Misure giuste per una famiglia, ma anche auto ideale per vivere le sensazioni di un Crossover ad alto livello. Tanto spazio e soluzioni intelligenti. Vettura moderna con tutto quello che serve per vivere l’auto in piena sicurezza, sfruttando tutti i più moderni sistemi attivi ed infotainment attualmente presenti. Davvero pochi difetti riscontrati e una gran voglia di portarla al limite (purtroppo non esaudita).

All’interno come già detto la plancia è bella, semplice ma elegante. Al centro spicca, come su altri modelli del gruppo, il sistema Multimediale  d’infotainment  da 12″, che comprende il nuovo sistema di telecamere a 360°. Una sensazione molto particolare, cui, come tutte le cose funzionali, ci si abitua subito (e difficilmente poi se ne potrà fare a meno). Ci sono poi i sistemi di assistenza silenti e percepibili – tutti azionabili dal display touch. C’è  il Pilot Assist, per una guida autonoma di livello 2 (inquietante ma funzionante), il City Safery, il Cross Traffic Alert, il Run-off Road e molto altro.

Alla fin fine, proprio a voler trovare un difettuccio all’interno dell’abitacolo, è proprio il pannello porta, che sotto la bella maniglia in alluminio, sotto il tweet dell’impianto stereo Premium Sound Harman Kardon, presenta una plastica non all’altezza del resto dell’abitacolo. A dirla tutta, penso sia una scelta voluta, anche per motivi di peso. L’interno delle tasche è imbottito di soffice moquette, per evitare rumori degli oggetti riposti.

A proposito di oggetti, il bagagliaio è davvero capiente e ben sagomato. L’apertura elettrica agevola le operazioni di carico e scarico e all’interno ci sono sistemi di stivaggio intelligente. Oltre alla divisione su due piani, è possibile separare, grazie alla base modellabile quanto da riporre senza che si tocchi.

Il sistema “Intellisafe Assist” si avvale del:

Cruise control adattivo (ACC)

Si tratta di un Cruise control che adatta la velocità ai veicoli antistanti, rallentando o fermandosi se necessario.  Funziona grazie ad un sistema radar sul parabrezza (e può essere chiaramente disattivato). Consente i sorpassi inserendo l’indicatore di direzione e sospendendo temporaneamente la sua funzione.

Pilot Assist: Il conducente, oltre a mantenere la distanza e la velocità rispetto al veicolo antistante, è aiutato anche a mantenere l’automobile al centro della propria corsia di marcia, grazie al radar e le telecamere istallate.

Versioni: Le versioni attualmente in vendita in Italia sono

Benzina: 

T3, cilindrata: 1.477 /cilindri: 3 /valvole: 12 /Potenza: 156 CV

T4 Geartronic, T4 AWD Geartronic: cilindr.: 1.969 /cil.: 4 /valvole: 16/Potenza 190 CV

T5 AWD Geartronic: cilindrata: 1.969 /cilindri: 4 /valvole: 16 /Potenza 247 CV

Diesel :

D3, cilindrata: 1.969 / cilindri: 4 / valvole: 16/ Potenza 150 CV

D3 Geatronic,D3 AWD Geartronic: cilindr: 1.969 / cil.: 4 / valvole: 16/ Potenza 150 CV

D4 AWD Geartronic : cilindrata: 1.969 / cilindri: 4 / valvole: 16/ Potenza 190 CV.

 

Euro NCAP 2018 con la valutazione massima prevista, ovvero le cinque stelle:

https://www.euroncap.com/it/results/volvo/xc40/33014

dav

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: