Primo tagliando auto: consigli


Avete comprato una macchina nuova, ne siete fieri ed orgogliosi ma state andando incontro al primo tagliando e volete qualche consiglio pratico in merito? Siete nel posto giusto visto che vi daremo qualche semplice ma importante informazione a riguardo.

La prima cosa da dire è che il tagliando, a differenza della revisioni, non è obbligatorio ma fortemente consigliata da tutti per mantenere nel modo migliore possibile la vostra automobile e farla durare a lungo con le performance sempre al top.

Altro aspetto veramente importante è scegliere un’officina autorizzata dalla casa produttrice almeno fin quando il vostro mezzo a motore sarà sotto garanzia che, lo ricordiamo, per legge copre i primi due anni di vita dell’autovettura. Se sul mezzo infatti metterà la mano un meccanico senza autorizzazione, la vostra garanzia cesserà all’istante e come potete facilmente capire è un evento da non far accadere in alcun modo.

Vi starete poi chiedendo: il primo tagliando auto quanto costa? Sono tanti i fattori da prendere in considerazione a cominciare da modello e tipo di alimentazione (benzina, ibrido, metano, diesel, gas) oltre che dal tipo di utilizzo che avete fatto della vostra vettura. Non c’è dunque una cifra esatta tanto che si può dire che potrebbe andare da soli 130 euro fino anche a 260 ed oltre a seconda come scritto di vari fattori. Non dimentichiamo comunque che alcune case automobilistiche per incentivare i clienti all’acquisto di una auto nuova, nel prezzo di acquisto inseriscono uno o più tagliandi da effettuare gratuitamente.

Oltre al prezzo, quando arriva il momento di fare il primo tagliando? Qui tutti gli esperti sono concordi nell’affermare che il tempo giusto è al raggiungimento dei primi diecimila – quindicimila chilometri percorsi con la vostra automobile oppure dopo un anno se non utilizzate molto la vettura. Molti mezzi comunque, tramite una segnalazione sul cruscotto, segnalano automaticamente il momento di effettuare il tagliando. Si tratta della fine del cosiddetto tempo di rodaggio ed in cui alcune possibili piccole imperfezioni (sempre più piccole e sempre minori ovviamente grazie all’evoluzione tecnologica nel processo di costruzione dei veicoli a motore) vengono smussate.

Ma in cosa consiste il primo tagliando auto? In una serie di controlli e sostituzioni di alcuni elementi  del mezzo a cominciare da quelli esauribili. In primis si effettua un cambio dell’olio motore per mantenere il più possibile il cuore dell’auto nei suoi primi mesi di vita. Poi si passa a tutta una serie di controlli per verificare che le parti principali del mezzo siano in perfetta efficienza. Filtri, liquidi, stato di pressione dei pneumatici, candele, impianto frenante, batteria, impianto di scarico. Tutto viene analizzato per essere certi che l’auto risponda come deve dopo le prime esperienze su strada.

Completati i controlli da parte dei tecnici specializzati, vi raccomandiamo di farvi rilasciare un resoconto completo di eventuali cambi fatti ed anche il riscontro diagnostico elettronico fatto visto che oramai tutte le vetture di oggi svolgono in questa maniera il check up su tutti gli aspetti fondamentali di un veicolo a motore. Fatevi mettere anche il timbro sul libretto di manutenzione di tagliando effettuato, fondamentale per la già citata garanzia di due anni.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: