Presentazione e commercializzazione Volvo XC60 a Autostar via Salaria

Nella cornice del rinnovato concessionario Volvo, Autostar di via Salaria 1282 a Roma  si è svolta ieri sera la presentazione del nuovo Suv Mide-size della casa Svedese. Un bel salto in avanti per il modello che ha già svolto un importantissimo compito in passato. Un rilancio che vale molto di più. Vi abbiamo parlato già della XC 60 in occasione della nostra partecipazione al Salone di Ginevra. E’ arrivato ora il momento della sua commercializzazione anche in Italia. Ieri abbiamo partecipato al suo “debutto in società” a Roma presso il concessionario Volvo – Autostar di via Salaria. C’era un Buffet, organizzato sapientemente dallo staff del ristorante svedese Bla Kongo. Tante specialità a base di pesce e tartine e pane che hanno accompagnato, insieme alla musica live, una bella  serata.

Con la presentazione della nuova XC 60, Volvo continua nella via intrapresa del rinnovamento globale del marchio e dei modelli proposti. Il successo sembra scontato, anche se la posta in gioco è ancora più alta: la precedente versione della XC 60   è stata costantemente, il modello più venduto di Volvo e anche con il passare del tempo, è rimasta un riferimento importantissimo per il Marchio. Strategicamente ricopre più del  30 per cento nelle vendite globali. Oggi abbiamo un nuovo design tagliente, tecnologia di sicurezza all’avanguardia, e una gamma di opzioni del motore potrebbero rendere questo il XC 60 maggior successo, ma nel Mercato e nel segmento d’appartenenza la concorrenza è molto più ampia e forte. Sarà dura, ma gli elementi per avere successo ci sono tutti:

Nuova la linea della  XC 60,  diversa da quello della XC 90, non segue il tratto della continuità con il modello precedente, se non per dei richiami, ne quello del family feeling con la sorella maggiore, anche se come questa,  sposa un design sobrio e rassicurante. La piattaforma dalla quale nasce è la “SPA” Scalable Product Architecture, che riprende un’idea affermata ormai da più Case automobilistiche di adattabilità, robustezza e poliedricità. 

Nel concessionario era presente anche il modello precedente, la vecchia generazione della XC60. C’è continuità, c’è la conferma delle tante cose buone già viste, che vengono comunque mantenute e l’evoluzione tecnica preponderante e che è sia accattivante che tecnicamente importante. C’è un vero salto generazionale, sia tecnicamente, motoristicamente e di confort informatico e supporto alla guida.

L’obiettivo della  XC 60 è di essere un’auto più flessibile, adattabile a diversi usi, con una fascia d’utenza maggiore. Ci sono sempre 5 posti e un bagagliaio superiore ai 500 lt.  Lo sbalzo posteriore corto, insieme alla linea di cintura alta inclinata verso l’anteriore, conferiscono alla vettura una buona dose di aggressività. Il frontale poi con i fari sottili e inserti a LED  aiutano a pensarla elegante ma sportiva.

 

Parlando degli interni, c’è abbondanza di spazio, grazie all’utilizzo dei propulsori orizzontali e le rifiniture hanno raggiunto livelli migliori. Sono cambiati i materiali rispetto al passato,  c’è  essenzialità e una grande razionalità. La multimedialità fa la parte da padrone. Nuove le geometrie e l’impostazione generale dei livelli plancia. Per un risultato originale e di buona fattura.

Molti i  sistemi di assistenza alla guida:. Pilot Assist ha una nuova funzionalità di guida semi autonoma che è in grado di frenare, ma anche di evitare gli ostacoli agendo su freni e sterzo (ma è necessaria una buona segnaletica). Il sistema funziona dai 60 ai 140 km/h. Il sistema  Oncoming Lane Mitigation può agire sia per il controllo del mantenimento della corsia, sia per evitare tamponamenti frontali. C’è poi il funzione di assistenza alla sterzata Steer Assist. Il sistema combinato con il sistema di controllo dell’angolo cieco (che si attiva come segnale visivo) verifica che la corsia è effettivamente libera da ostacoli o veicoli che sopraggiungono.

Motori e Trasmissione

La macchina nasce a trazione integrale permanente, ma c’è la possibilità di averla con la sola  trazione anteriore. I motori sono i noti T5/T6/T8, tutti quattro cilindri già ordinabili sulle S90, V90 e XC90, montati in posizione anteriore trasversale e abbinati alla trazione anteriore o integrale: a benzina sono le T5 da 254 CV e T6 da 320 CV, a gasolio le D4 da 190 CV e D5 da 235 CV.

Al T8 è abbinata la propulsione ibrida, che permette di raggiungere una potenza complessiva di  407 CV (al 2.0 da 320 CV  si aggiunge  un motore elettrico da 65 kW). La trasmissione è affidata ad un cambio automatico a 8 marce.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: