Presentazione a Roma della nuova Land Rover – Discovery Sport presso il concessionario Roland

Grande festa Mercoledì 18  presso il Concessionario Roland di Roma. A fare gli onori di casa il Direttore Commerciale e Marketing, Marcello Pellegrini che nell’occasione della presentazione del  profondo restyling della Discovery Sport ha illustrato anche tante altre novità di casa Roland.

La nuova vettura è profondamente rinnovata per il 90% della meccanica. La carrozzeria appare ristilizzata in ogni particolare ma fedele ai tratti che l’hanno resa famosa. Le misure sono le stesse, con una lunghezza di 460 cm, una larghezza di 189 cm e un’altezza di 172 cm. La Piattaforma però è nuova, è la PTA aggiornata, che prevede ora l’alloggiamento del pacco batterie, per il sistema Mild Hybrid.  Tanti i dettagli modificati, dal paraurti, allo spoiler anteriore e estrattore posteriore. I gruppi ottici anteriori e posteriori sono ora a Led, con un diverso disegno sia davanti che dietro. Cambiano le protezioni laterali degli sportelli nella parte inferiore, cambiano, di pochissimo le maniglie, il cofano motore e il padiglione. Sono tantissime novità, piccole e grandi più o meno evidenti che ne fanno un’auto nuova.

Prima di tutto però mi soffermerei sull’introduzione del cosidetto “Ibrido Leggero”o Mild e plug-in hybrid. Di fatto la macchina è omologata come ibrida, con tutti i vantaggi che ciò comporta sia dal punto di vista dell’inquinamento nelle città, e anche dal punto di vista Fiscale. Il Motore rimane e lavora come un perfetto insieme di motore termico e trazione sull’asse anteriore. Quando però serve maggiore potenza interviene il Mild Hybrid che agisce come aiuto alla spinta, aggiungendo potenza a quella termica.  E’ in grado di sfruttare e recuperare l’energia che normalmente viene persa durante la decelerazione e di ridistribuirla in modo intelligente a vantaggio del motore per ottimizzarne l’efficienza. Il Pacco batterie ed alternatore non possono funzionare autonomamente quale motore Elettrico, ma lavorano insieme al motore termico. L’auto è meccanicamente tradizionale, ma ha una novità molto interessante nelle versioni a trazione integrale, la possibilità di escludere, grazie al Driveline Disconnect, l’asse posteriore. L’auto diventa in pratica un auto a trazione anteriore, con tutti i vantaggi del caso.

Le sospensioni sono  Indipendenti all’avantreno e Multilink al posteriore. E’ inoltre possibile montare le sospensioni intelligenti (Adaptive Dynamics) per un migliore confort e che permettono di mantenere una stabilità di marcia impensabile, sopratutto in curva.  A tal proposito grazie all’intervento del Torque Vectoring by Braking  si riduce la condizione di sottosterzo, applicando una forza frenante controllata alle ruote interne. Con il differenziale posteriore attivo ottieni l’ulteriore vantaggio di una maggiore trazione in curva e di una migliore tenuta fuoristrada. In tal senso è di supporto il sistema Terrain Response (non una novità), che permette di ottimizzare la ripartizione della coppia in base al tipo di terreno.

Subito dopo che è stata svelata al pubblico, c’è stato l’assalto degli invitati alla vettura, per carpirne le differenze rispetto al modello precedente (presente in sala e comunque ancora affascinante). All’interno sono molte le differenze, anche se è stata rispettata l’impostazione generale  e il design della precedente versione. Tutto è stato aggiornato ed ha acquisito fattezze più ricercata e moderna. Cambia tutto nel cockpit ora interamente digitale e con il display personalizzabile. Cambia la leva del cambio (che comunque prevede i paddles al volante) ora non più a rotella, ma sul genere Jaguar (cambio ZF a 9 rapporti). Sulla stessa c’è anche il pulsante per il freno a mano, ad inserimento e disisnserimento automatico.Sulla plancia svettano ora, il sistema Infotainment, più grande e completamente touch-pro con smart setting.

 

Motori e versioni 4 cilindri benzina che diesel: tradizionalmente tale vettura non può che essere pensata con un propulsore Diesel, della famiglia Ingenium, il 2.0 diesel 150 CV a trazione anteriore con cambio manuale, Sono già adeguati alle normative 2020 Allestimenti: Sport e R-Dynamic, nei vari allestimenti   S- SE-  HSE.

ADAS:

Ground View, che proietta sul display interno l 180 gradi simulando la trasparenza del cofano motore. il Tow Assist, l’Adaptive Cruise Control con Steering Assist, il Lane Keep Assist, l’Autonomous Emergency Braking e il Driver Condition Monitor.

GALLERIA:

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: