Peugeot 308 Vs Audi A3 Vs Mercedes Classe A, sfida Europea [II^ Parte]

Audi A3 Tradizionalmente perfetta – seconda parte

A3.2 2016

Non è rivoluzionaria, l’ultima Audi A3  E’ un’auto sicura, tradizionalmente perfetta. Tutto ciò che ha è fatto bene e funziona. Comoda e soddisfa, malgrado il piccolo propulsore diesel entry-level, il 1.6 TDI 105 CV.

Abbiamo già parlato di lei qualche tempo fa (25/05/2016), in occasione del suo ultimo facelifting, quando le principali modifiche riguardarono i fari anteriori e posteriori, ma sopratutto ci furono l’introduzione di nuovi propulsori. Fedeli alla filosofia del Downsize, anche il gruppo Volkswagen ha ridotto le cilindrate dei propri modelli sposando la filosofia – grazie ai nuovi materiali e alla reintroduzione delle turbine – dell’aumento delle potenze, con cilindrate inferiori. Motori più piccoli, compatti e leggeri per prestazioni equivalenti, ma decisamente più parchi.

La A3 può vantare anche inediti sistemi di assistenza alla guida, un nuovo quadro strumenti completamente digitale Audi virtual cockpit. Su uno schermo TFT da 12,3 pollici. Attraverso il tasto «View» sul volante multifunzionale, il conducente può scegliere tra due visualizzazioni. La classica, in cui le dimensioni della strumentazione risultano identiche a quelle degli strumenti analogici e una denominata infotainment che mette in primo piano una finestra centrale, dedicata a funzioni accessorie relative a sistema di navigazione e telefono, autoradio e audio. Una novità nel segmento è rappresentata dall’assistente al traffico, il cui funzionamento è collegato a quello dell’Audi adaptive cruise control (ACC) con funzione Stop&Go. Il sistema (fornibile a richiesta) mantiene la distanza tra la vettura e il veicolo che precede. Se combinato con il cambio S tronic, riavvia automaticamente il motore dopo un breve arresto. In caso di traffico intenso fino a 65 km/h, l’assistente al traffico esegue anche le operazioni di sterzata su strade con segnaletica ben visibile. Sempre al debutto per la famiglia A3 è anche il sistema di assistenza in caso di emergenza (a richiesta) che attiva la frenata fino a un arresto sicuro se, nonostante gli avvertimenti, non rileva attività sullo sterzo da parte del conducente. Il nuovo assistente al traffico trasversale posteriore avverte il conducente in presenza di traffico in fase di incrocio, per esempio quando si esce lentamente da un parcheggio trasversale. Qualsiasi sia la strada percorsa gli standard di sicurezza offerti dall’Audi active lane assist, ulteriormente ottimizzato, e dall’Audi pre sense front con protezione dei pedo ni predittiva risultano ancora più elevati.

Ineccepibili come sempre gli interni e il raccordo tra le pannellature. Le varie tipologie di materiali sintetici si raccordano alla perfezione tra le varie zone di plancia, pannellature porte e parti secondarie . Anche le lamiere, la verniciatura e l’assemblaggio generale non presenta sbavature e gli accostamenti sono perfetti.

Ispezionando la terza generazione di A3 da ogni angolazione, non ci sono grosse sorprese. Le misure sono le medesime, 424/429(sb) cm, larghezza 177 cm, altezza 140 cm, passo 258 cm. Le forme mostrano un insieme classico ed equilibrato. Un cambiamento che non si vede riguarda invece il peso, con circa 80 kg in meno rispetto alla precedente generazione.

 

Il Propulsore:

Parco e silenzioso. Un motore per certi versi più fluido rispetto alla precedente generazione. Non risente di strappi e vuoti sin dai bassi regimi con un notevole miglioramento nella direzione dell’annullamento de. Certo la potenza è limitata e spesso è necessario scalare la marcia per ottenere quel brio necessario ai sorpassi.  Il timbro forse è un po’ troppo presente nell’abitacolo, e questo è un peccato considerando le rifiniture e la classe che contraddistingue il modello in esame. La vettura dotata in questa versione dei cerchi in lega da 17” risentiva altresì del rotolamento dei pneumatici, ma tale adozione c’è sembrato avere effetti più che positivi nel misto. L’auto presenta un posteriore che segue fedelmente senza sobbalzo, teglia e curva rimanendo praticamente incollata al terreno.

 

Una nuova Eleganza, Mercedes Classe A

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: