Tanti nuovi Crossover per il Gruppo FIAT entro il 2022

Grosse novità in casa FIAT. Nel biennio 2022-24 saranno definite le strategie oggi programmate per il rinnovamento dei modelli di media gamma. Siamo ormai vicini alla definizione di quelle che dovrebbero essere delle vere e proprie rivoluzioni produttive in Casa Fiat per ciò che riguarda i nuovi modelli del Gruppo.  Si sta definendo una nuova famiglia di modelli. Si tratta di quei prodotti che poco alla volta accompagneranno e poi sostituiranno la Fiat 500L e X. Non è ancora chiaro se la base di partenza sarà ancora la piattaforma Renegade o se si passerà a quella del Gruppo PSA. Cosa che invece sembra definita è il luogo di produzione che si sposterà in Serbia  nello stabilimento di Kragujevac. In Polonia invece, sede storica del modello attuale arriverà molto probabilmente la nuova Punto. Il modello che verrà, non avrà più la configurazione di monovolume ma sarà un Crossover, così come il Mercato vuole. Si parla sempre più insistentemente di un’evoluzione dell’attuale 500X, in maniera che la stessa riesca a trovare un consenso più ampio. Più grande e accogliente, con un bagagliaio più capace. Va definito solo se si tratterà ancora di una nuova variante della famiglia “500” o sposterà il design e stile verso un nuovo family feeling.

Per quest’anno intanto viene introdotta la 500X cabrio che punta a rilanciare, per la stagione estiva un modello molto fortunato. Entro l’autunno invece verrà proposto un piccolo ritocco estetico (probabile nel frontale) per l’introduzione della variante Mild-Hybrid e Elettrica. Il Cambiamento vero come detto arriverà nel 2024.

 

In Brasile si susseguono voci di progetti riguardanti un SUV coupè FIAT. Voci discordanti non sono allineate con quanto ricercato. In realtà i SUV coupè sono due. Uno più piccolo, identificabile con il progetto “376” e uno più grande che prende spunto, sia nel design che nelle fattezze del modello, dal SUV – furgonato, TORO.

Avrà un design inedito, molto fluido ed elegante. Un prodotto di fascia medio-alta con propulsori di differenti potenze. Un modello -per il momento – previsto solo con propulsori tradizionali Benzina e Diesel. Si parte dal  1.3 turboflex da 180 CV e 2.0 turbodiesel sopra i 170 CV.

Il Toro coupè avrà una lunghezza  presumibilmente sui  4.60 cm, larghezza 2.04 cm e altezza di 1.6o cm, con un passo di circa 2,70 cm. I cerchi saranno da 19”.

La parte anteriore del SUV sarà molto simile nello stile a quella del pickup originario,  aggiornata e ridefinita nei gruppi ottici. Il nuovo  modello porterà al debutto (insieme ai modelli di derivazione Argo) il nuovo logo di Fiat, che riproporrà proprio la nomenclatura del Brand molto evidente, su una calandra (che in parte ricorda gli ultimi modelli Peugeot) a listelli aerodinamici e orizzontali. La porzione posteriore sarà la più originale e innovativa, con un grande portellone elettrico che celerà un ampio bagagliaio. Di sicuro innovativa e d’effetto.  Questo modello potrebbe arrivare in Europa e non è escluso che oltre al modello Fastback (nome del prototipo del 2018 dalla quale deriva)  si possa configurare come un Crossover che vada a ricoprire lo spazio lasciato vuoto dal vecchio Freedom.

Frattanto la Fiat ha presentato – per il Mercato brasiliano – un piccolo Crossover. Si tratta di un b-Suv costruito su base Argo (l’utilitaria che ha sostituito la Punto). Il nome non  è stato ancora definito, al momento il nome in codice è “363“, ma la FIAT ha organizzato un’originale campagna di presentazione  in occasione della finale del reality show  Brasiliano “Big Brother Brasil”. E l’anticonformismo non si ferma qui visto che questo SUV non ha nome. Per il momento risponde al dolce nome di “Progetto 363”. Gli utenti di Internet dovranno definirne il nome tra tre proposte: Pulse, Domo o Tuo. Un sistema di scelta che ricorda quello che Seat aveva fatto nel 2017 per la sua Tarraco o addirittura l’ Alfa Romeo , dieci anni prima, con la sua MiTo .

FIAT b-Suv su Twitter 

Misure:

(4,10 m di lunghezza, 1,54 m di altezza e 1,76 m di larghezza)

Design:

Riprende molto dell’auto dalla quale deriva. Nel frontale i fari riprendono la medesima forma e questo vale anche per il posteriore. Per quanto riguarda la calandra, invece, è tutta nuova a lamelle orizzontali con il logo Fiat in bella mostra (un po’ come la cugina Peugeot). Il tetto bicolore, le barre sul tetto e le protezioni laterali, le conferiscono un’aria in tipico stile  SUV.

Per i motori, ancora non si sa molto. Probabilmente le unità saranno esclusivamente turbo benzina, ma torneremo a parlarne. 

Sempre in Brasile, il progetto denominato “376” riguarda una versione coupè a quattro porte del piccolo B-Suv. Il padiglione abbassato e un andamento con lunotto inclinato porteranno al debutto di una X4 in versione ridotta. Il pianale è il medesimo della Argo, (MLA) e così anche i motori che saranno i Fire-Fly 1.3 con potenze diversificate  fino a 180 CV. La trazione anteriore e il cambio con combinazioni manuale o automatico a 6 rapporti. A breve il debutto, insieme alla sorella minore.

Misure:

(4,35 m di lunghezza, 1,50 m di altezza e 1,76 m di larghezza)

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: