Nuova Citroen C4 “Ritorno al Futuro”, una DS pallas del XXI secolo

Una linea insolita per la nuova C4. Si potrebbe definire anticonformista e per questo sempre più Citroen. Per la sua nuova Media,  Citroën ripensa a quelli che erano stati  i suoi modelli reinterpretandoli in chiave moderna.  Alta 153 cm, con una generosa altezza da terra (15,6 cm) e le famose protezioni air-bump (riviste e corrette a protezione della carrozzeria), il nuovo modello riprende e mantiene l’aria del SUV, un po’ come la cactus, rivista e aggiornata per essere al livello della C4, della quale non mantiene il pianale, ma anzi, seppure più evoluto, prende quello della Peugeot 208 aggiornato alle misure maggiori (diciamo un segmento inferiore) . La nuova C4 è un’auto atipica. Riprende alcuni concetti che hanno avuto la loro espressione negli anni ’80 e ’90, ne aggiorna i contenuti e li rende moderni, ma sopratutto presenta un’auto diversa da tutte le altre.

La terza serie della  C4 propone una linea,  un profilo originale,  con un portellone molto inclinato e una zona posteriore  molto differente da quanto visto fino ad ora.  Una vera e propria sommessa che porterà a distinguersi e cogliere (sperano) molti estimatori per qualcosa di diverso rispetto alle berline due volumi circolanti. 

Basata, come detto,  sul pianale CMP di PSA, quella del segmento B,  come la Peugeot 208 o la futura Opel Mokka,  presenta comunque misure del suo segmento di riferimento.  Con 4,36 m di lunghezza, una larghezza di 1,80 m (esclusi gli specchietti retrovisori) e soprattutto un passo molto generoso (2,67 m), la nuova C4 è tra i modelli  i più grandi della sua categoria, il che è buono un auspicio per  abitabilità o il volume di carico ( 380 dm3) e sicurezza passiva.

Interni:

All’interno, invece, vengono consolidati e confermati gli interni tipici del Brand Francese, sedili ampi e comodi associati ad una postura corretta e contiene bene. Anche le sospensioni tornano ad essere tipicamente Citroen: la nuova compatta della famiglia riceve ammortizzatori con arresti idraulici (compressione e rimbalzo). Il pianale CMP del gruppo PSA, tuttavia, non prevede i  multi-link per le sospensioni posteriori. 

La plancia è modernamente classica con un grande schermo  al centro, quale elemento  multimediale e una secondo display, quale cockpit davanti al pilota. Non manca l’head-up display Una  buona notizia, in ordine ai comandi secondari (rispetto alla precedente C4 4 Picasso) è che ci sono nuovamente i pulsanti fisici in plancia per il controllo del climatizzatore. Per quanto affascinanti e dettagliati i precedenti comandi distraevano nella guida. Nelle versioni con cambio automatico-sequenziale, la leva del cambio è stata sostituita da un piccolo joystick. Originale invece la possibilità di posizionare un tablet davanti al passeggero, con un supporto appositamente studiato.

 ë-C4:

Ma, per sottolineare la sua differenza, la C4 può contare anche su un motore originale. Oltre alla 1.2 turbo benzina a tre cilindri disponibile da 100, 130 e 155 CV e 1.5 diesel BlueHDi 110 o 130 CV, le versioni più potenti possono essere associate a un cambio automatico sequenziale a otto velocità. La C4 può  anche essere a trazione ibrida “ë-C4“, avrà infatti un propulsore elettrico con una potenza di 100 kW (ovvero 136 CV) alimentato da una batteria agli ioni di litio con una capacità di 50 kWh.

Gamma nuova C4:

Energia Motore
Benzina PureTech 100 BVM6, PureTech 130 BVM6, PureTech 130 EAT8, PureTech 155 EAT8
Diesel BlueHDi 110 BVM6 e BlueHDi 130 EAT8
Elettrico ë-C4 136 CV

Le dimensioni della nuova Citroën C4

caratteristiche Dimensioni
Lunghezza   436 cm
Larghezza   180 cm
Altezza   153 cm
interasse   267 cm
Altezza da terra   15,6 cm
Volume del bagagliaio   380-1 250 dm3

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: