Nel 2021 arriva il Volkswagen ID Roomzz, grande SUV tutto elettrico

Mentre stiamo ancora aspettando l’arrivo della prima Volkswagen Hybrid di serie, a breve sul Mercato con la denominazione ID, (preannunciata già a Parigi del 2016), il marchio tedesco continua a declinare modelli che partendo proprio da ID diventerà un’icona che identifica i modelli Volkswagen con propulsione ibrida. Un nuovo esempio, di questa politica che si sta delineando è proprio il modello di cui parleremo oggi e che vedrà la luce e i primi riflettori a Shanghai. Il suo nome “ID Roomzz“, un grande SUV 100% elettrico.

Alla Volkswagen, tendono a  parlare con largo anticipo dei futuri modelli. La gamma 100% elettrica del Brand tedesco vedrà la luce solo alla fine di quest’anno. Ci sarà la  prima serie della  ID compatta già presentata, opportunamente adeguata con le nuove batterie, poi tutti gli altri modelli derivati dalla serie: Mild Hybrid, A Gas, tutto per difender l’ambiente.

Sul tema batterie si sta aprendo un nuovo fronte di dibattiti: Quanto dureranno le batterie dei futuri modelli totalmente ibridi, quale sarà la loro autonomia massima (quanto peseranno e ingombreranno). Quanto costerà sostituirle. Il peso delle batterie è pari a quello dei propulsori tradizionali (anche se meglio distribuite). Come verranno smaltite o riciclate. Non ultimo, quanto costa ed inquina costruire le batterie.

Ma al Salone di Shanghai , questa giovane famiglia di modelli Ibridi verrà  ampliata con il nuovo  SUV totalmente elettrico,  l’iD Roomzz, che arriverà sul mercato Mondiale non prima del 2021. 

Con 4,92 m di lunghezza e 1,89 m di larghezza, molto probabilmente non sarà  l’Europa la Meta ultima, il Mercato sul quale punta Volkswagen. Le esigenze di mobilità con una rinnovata sensibilità ambientale  e le ampie  misure lasciano spazio a molte opportunità. Capace di ospitare sette passeggeri su tre file (sedili singoli con ampie regolazioni). La plancia è essenziale, come ormai si indirizzano tutte attraverso comandi soft touch degli ampi display. sembra indirizzarsi più Cina o Stati Uniti, ma anche altri Mercati Ricchi. Arriverà per supportare il futuro ID Crozz , un SUV più corto di 30 cm, previsto per il 2020.

Dal lato tecnico, d’altra parte, i due modelli condividono la stessa piattaforma modulare MEB, che poi diventerà elemento comune all’intero dei prodotti  ID, così come i motori elettrici che equipaggeranno i modelli (saranno due per la ID Roomzz, uno per ciascun asse. Si avranno così  quattro ruote motrici, 306 CV  e accelerazione brucianti, anche se autolimitate. Per quanto riguarda il pacco batterie, sono collocate e distribuite nel pavimento, raggiungerà una capacità di 82 kWh. Dotata di un sistema per la ricarica veloce in grado di ricaricare le batterie all’80% in circa 30 minuti, assicurano un’autonomia – anche solo indicativa – che si dovrebbe aggirare sui 450 km rispetto al ciclo WLTP.

La  Volkswagen  affronterà poi  la funzionalità di guida autonoma di livello 4  – senza l’intervento diretto del pilota  per condizioni  e percorsi definiti e organizzati. ( Una tecnologia questa che non sarà pienamente operativa  anche se è già viene menzionato il  livello 5 per l’altra futuribile auto della famiglia “ID”, la  limousine Vizzion , attesa per il 2022.

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: