La prossima generazione della Classe A [partiamo dagli interni]

La Mercedes con la futura Classe A tenta lo strappo. Ci sono molti elementi che lasciano pensare ad un innalzamento dell’asticella per porre la nuova serie ad un livello più alto rispetto alla concorrenza. Di fatto la Mercedes è sempre stata il riferimento da raggiungere il modello di paragone per le berline e per i coupè. Da quando però anche Mercedes scelse di cambiare la propria politica con l’introduzione della Trazione anteriore e la prima Classe A, tale rigoroso rispetto è andato scemando. Anche la successiva serie, per quanto di tutt’altra fattura e con parametri che riportavano ad una più consona architettura generale – degna del marchio – e con rifiniture e tecnologia all’avanguardia, non è riuscita a marcare un segno distintivo che la ponesse, come di consueto per i modelli di Stoccarda su un livello molto più alto rispetto alla concorrenza. Le tante BMW serie 1, Audi A3, Golf, Astra, Giulietta, non erano poi così distanti. Adesso però le intenzioni sono ben diverse e lo si vede già dagli interni:

La scelta stilistica dell’abitacolo è il biglietto da visita della vettura che sta per arrivare. Tanta tecnologia, tanta eleganza e grandi rifiniture.

La prossima Mercedes  Classe A sarà quindi caratterizzata da interni molto high-tech, solitamente riservati alla Mercedes di alta gamma. Riprenderà lo stile delle ultima Classe E e Classe E coupè. Nuova la disposizione stilistica dei comandi principali, touch pad e delle bocchette d’areazione. C’è un nuovo volante e tanti nuovi comandi, con logiche completamente riviste – tutte da scoprire.

L’interno della prossima Mercedes Classe A si distingue per l’enorme schermo sopra al volante (il vecchio cockpit, per intenderci) . Disponibile con due schermi da 7 pollici in serie, la configurazione può salire fino a due schermi da 10,25 pollici . Come su altri modelli, il dispositivo visualizza tutte le informazioni.

Mercedes annuncia che la Classe A sarà più spaziosa all’interno dell’abitacolo (pur mantenendo le misure similari alla precedente serie). Più spazio per ginocchia, anche per le spalle e sopra la testa.  Il bagagliaio salirà 29 litri o 370 litri con il sedile ribaltato.

Manca pochissimo alla presentazione. Probabilmente Mercedes ci farà un bel regalo di Natale, facendoci almeno sognare.

L’auto che verrà sarà tutta nuova.  La berlinetta ha rappresentato in questi anni il modello dalle maggiori vendite (sommando A e B). Ciò che verrà sarà uno sviluppo di ogni comparto, un’evoluzione tecnologica oltreché stilistica. I propositi della Casa di Stoccarda sono chiari, partire dalla stessa base per proporre diverse declinazioni. Dalla berlinetta, alla MPV – Classe B, ma anche al Crossover GLA  e alla Coupè CLA. La GLB, sarà la nuova vera novità. Una prima assoluta per scendere in campo nel settore dei Crossover Compatto. La stessa per intenderci della X1 e Q2, Q3, Alfa Stelvio e molte altre (anche marchi meno blasonati, come Kia Sportage- Hyundai Tucson, e ancora Ford Kuga, Nissan Qashqai, Toyota Rav,  Honda CRV, Subaru XV, Peugeot 3008, Renault Kadjar). Non che non fossero presenti nel listino Mercedes prodotti che potessero ricoprire questo ruolo, ma in questo caso – al contrario della stessa Classe A- la scelta è controcorrente nel cercare maggiori acquirenti in un mercato più ampio e meno di nicchia.

 

 

 

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: