Jeep Wrangler 2018 anticipazione in vista del Salone dell’Auto di Los Angeles

Anche se la IV serie della Jeep Wrangler verrà svelata al pubblico il prossimo 29 Novembre, vi raccontiamo in anteprima le principali novità che la contraddistingueranno nella nuova versione. Un’auto moderna, che sfrutterà nuove tecnologie costruttive che contribuiranno a garantirne una migliore guidabilità su strada pur mantenendo le doti uniche della guida in fuoristrada. La Jeep Wrangler 2018 sarà ufficialmente presentata  al Salone dell’Automobile di Los Angeles, mentre la commercializzazione avverrà nella seconda metà del 2018 (almeno in Europa).  Sono state rilasciate alcune foto del nuovo modello, sia nella versione corta  che in quella a quattro porte. Sotto pelle cambia molto, cambiano anche i motori, ma non le doti uniche che la distinguono.

Partiamo proprio dai propulsori: Si presenterà sin dall’inizio nella versione Unlimited con un motore Benzina 3.0 V6 Pentastar, che potrà fare essere abbinato ad una trasmissione manuale a sei marce, oppure con un cambio automatico a 8 rapporti.  Questo cambiamento (la precedente versione prevedeva un solo automatico a 5 rapporti) dovrebbe permettere al JL un significativo miglioramento delle prestazioni in termini di consumo. Altro propulsore previsto è un 2.0 turbodiesel (principalmente per i nostri mercati) che migliorerebbe tutte le doti  stradali dell’auto, consentendo – con pneumatici opportuni – delle medie accettabili e anche un migliorato confort generale. Sono state riviste le architetture delle sospensioni per allargare i consensi da parte dell’utenza Europea. Il Gruppo FCA, forte dei successi degli ultimi modelli prodotti, vuole ulteriormente imporsi in nuovi mercati senza però tradire le proprie origini e i propri utenti. La soluzione è allargare l’offerta diversificandone il prodotto.

Esteticamente ci sono moltissime novità. Cambiano cofano motore e sistema di chiusura dello stesso, cambiano i fari (ora con luci a LED sui parafanghi, vicino alle frecce), cambia il parabrezza, ora più inclinato, ma che ha sempre la possibilità di essere abbattuto in avanti (ma solo il vetro con la cornice). I fendinebbia, invece sono incavati nel paraurti. Rimane la Famosa Griglia identificativa del marchio, che però ha una moderna reinterpretazione, che ne rispetta la tradizione  senza stravolgerla (lontani gli errori della Jeep Cherokee). Anche la fiancata e il taglio porte acquistano maggiore dinamicità grazie ad un guizzo di design proprio sotto i finestrini, un incavo che la rende più leggera e dinamica. Pur rispettando i canoni propri di chi potrà vivere e personalizzare l’auto per le proprie avventure off-road, l’auto è tutta nuova. Cambiano le proporzioni e gli sbalzi, pur rimanendo le misure simili alla precedente serie. A dire il vero dovrebbe aumentare il passo e anche le misure generali. L’auto dovrebbe sfiorare, nella versione 5 porte i 480 cm. Le carreggiate saranno maggiori, per migliorare la stabilità ma anche la sicurezza. Sarà alla fin fine della medesima altezza, se non anche più bassa, ma non varierà l’altezza da terra, che anzi avrà gli angoli d’attacco più ampli. Il tutto però sarà più leggero. La riduzione del peso è stato lo sforzo maggiore profuso per permettere l’adozione di propulsori più piccoli, per contenere i consumi e per migliorare le doti dinamiche dell’auto. Parte del telaio (sempre a longheroni) , cofano, portiere e tetto (nelle versioni chiuse) saranno probabilmente in questo materiale (se non anche, per i parafanghi e portiere nella versione più estrema, in materiale sintetico – TRAILHAWK). Ciò dovrebbe portare solamente a vantaggi, senza stravolgere i canoni tipicamente JEEP.

Grandi cambiamenti ci saranno anche per gli interni, che saranno più curati e meglio insonorizzati. Migliorerà l’abitabilità anche per gli occupanti della seconda fila. Verranno alloggiati molti nuovi sistemi attivi di sicurezza e anche il sistema Infotainment già presente in altri modelli del Gruppo FCA. Una modernizzazione che però troverà sicuro consenso anche tra i puristi, che comunque non possono non amare l’evoluzione tecnica di un prodotto che seppur classico, si rinnova per essere al passo coi tempi. Ben vangano quindi tutti i supporti attivi e passivi per aumentare la sicurezza.

Non ci resta che aspettare la fine del mese. Le nuove JL saranno con cabina chiusa, telate, e a passo corto…..ma torneremo sull’argomento.

Sono previste altre motorizzazioni ed una ampliamento della gamma verso – anche – una motorizzazione integrata Termica/Ibrida e il pick -up,  per portare  Wrangler ad essere ancora un Icona anche di questo secolo.

——–

 

Misure vecchia serie Wrangler III – 2007 (5 -porte)

Lunghezza 475 cm
Larghezza 188 cm
Altezza 184 cm
Passo 295 cm
Dimensione Bagagliaio 498 l / 935 l
Serbatoio 85 l
Peso a Vuoto 1995 Kg
Velocità Massima 180 Km/h

clima automatico bi-zona, fendinebbia, cruise control, hill holder

 

 

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: