JEEP – B.SUV CI SIAMO QUASI

Jeep non può più basare il suo successo esclusivamente su ciò che ha rappresentato grazie a modelli quali  Wrangler o Grand Cherokee. Anche se quest’ultime  sono ancora molto apprezzate, resta il fatto che una parte ormai significativa delle vendite di Jeep viene realizzata grazie a vetture più compatte, più accessibili e meno avventurose. L’evoluzione automobilistica è inarrestabile. I modelli si susseguono verso un compromesso in fatto di misure, ma anche modelli più razionali  ed ecologici. La riduzione delle dimensioni, delle cubature dei motori e il supporto Hybrid, aiutano un più basso impatto ambientale.

Dopo il successo della Renegade, (che fu una vera e propria scommessa). Malgrado le origini comuni con la Fiat 500X  si è rapidamente affermata come uno dei best seller mondiali, dimostrando già in quell’occasione che una  Jeep che amplia la sua offerta puntando a modelli più piccoli non è una scelta azzardata.

Ed eccoci al nuovo modello in arrivo

Se probabilmente nei piani Stellantis, la prossima generazione della Fiat Panda non presenterà più una declinazione a 4 ruote matrici, a questa potrebbe sostituirsi proprio il futuro modello Jeep, che tra l’altro saprà meglio offrire doti di sicurezza attiva e passiva, grazie ad un pianale e meccanica di nuova generazione.  Per questo nuovo progetto Jeep si è affidato a piattaforme esistenti. La magia della fusione tra PSA e FCA consentirà quindi a Jeep di proporre un modello iper-compatto, di tipo SUV urbano, che sfrutterà le sinergie di Casa con pianali e motorizzazioni già in uso.

I propulsori saranno con ogni probabilità i tradizionali tre cilindri a benzina e Hybrid, ma anche  una versione totalmente elettrica, che la renderà anche la prima Jeep in assoluto senza motore a combustione di serie nella storia del marchio. La questione resta, però, sospesa sulla presenza della trazione integrale, che probabilmente, presente sulle le versioni ibride con il propulsore elettrico a comandare l’assale posteriore. Addio all’ albero di trasmissione che ormai non è più presente nei modelli della Peugeot.

L’arrivo di questo nuovo modello Jeep ovviamente non toglie nulla al futuro della Renegade, che anzi andrà rinnovata. Ma bisognerà avere pazienza, visto che la Renegade ha recentemente ricevuto aggiornamenti meccanici con un la nuova versione: il 1.5 turbo ibrida da 130 CV qui provata e dotata di un’originale ibridazione. Se il suo nuovo quattro cilindri turbo non è molto potente con soli 130 CV e 240 Nm, progettato per privilegiare l’efficienza energetica rispetto alle prestazioni. Questo blocco termico è rafforzato da un motore elettrico da 20 CV e 55 Nm, la cui originalità è di funzionare a soli 48V, alimentato da una batteria agli ioni di litio da 0,8 kWh.
Un motore elettrico all’interno del B.Suv e l’abbandono di tutte le termiche. Il crossover arriverà quindi ben prima della seconda generazione di Renegade. La sua produzione avverrà in Polonia, accanto alla futura Fiat 500 X e ad un altro piccolo SUV dell’Alfa Romeo, che già si chiama “Brennero”.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: